Ogni giorno, da 10 anni, riceve pizza a domicilio. L’incubo di questo 65enne è un mistero


La pizza a domicilio è una piccola coccola che ci concediamo di tanto in tanto. E che di solito ci dà gioia e ci rimette in pace col mondo. Non è così per Jean van Landeghem: per lui la pizza a domicilio è ormai diventata un incubo. L’uomo, 65 anni, che vive a Thurnout, in Belgio, ormai odia la pizza a domicilio per un motivo davvero assurdo. O meglio, è comprensibile che la odi visto ciò che gli sta capitando, la cosa assurda è appunto ciò che gli sta capitando.

“Non ce la faccio più, ormai vivo un incubo quotidiano e ho il terrore ogni volta che sento il rumore di un motorino sotto casa” ha raccontato l’uomo a The Independent. Ma cosa gli sta succedendo di tanto terribile? Da quasi un decennio riceve quotidianamente, anche più volte al giorno, qualche pizza a domicilio. Ogni giorno arriva un portantino che gli porta pizza o altro cibo a domicilio, cibo che lui non ha mai ordinato. Capite l’assurdità della questione? Continua a leggere dopo la foto









Almeno una volta al giorno Jean van Landeghem sente suonare il campanello: sono sempre i portantini che gli consegnano cibo a domicilio, per lo più pizza. Ma riceve spesso anche hamburger e kebab. Tutti cibi che lui non ha ordinato. Questa storia per lui è ormai un vero incubo. Non sa più cosa pensare. “Ogni volta è un’attività diversa che fa la consegna, eppure ogni giorno ricevo delle visite, a tutte le ore” ha spiegato. Continua a leggere dopo la foto






L’anno fa è stato raggiunto il culmine: “Era il gennaio del 2019 quando, nello stesso giorno, sono arrivate dieci consegne diverse e uno di quei rider aveva addirittura 14 pizze. Non ho mai dovuto pagarle perché non le avevo mai ordinate, ma è una situazione spiacevole sia per me che per i gestori” ha svelato l’uomo che ormai è davvero demoralizzato. “Suonano a tutte le ore, non riesco più neanche a dormire, è un incubo”, ha spiegato esaurito. Continua a leggere dopo la foto



 

“Sono chiaramente vittima di uno scherzo, ma da parte di chi? A un mio amico è successa la stessa cosa e sospettiamo che sia una conoscenza comune, abbiamo denunciato tutto alla polizia ma non abbiamo ancora scoperto nulla” ha aggiunto. È un vero mistero e non se ne viene a capo da dieci anni. “Quando scoprirò chi è il responsabile, non passerà la miglior giornata della sua vita” ha concluso.

Carlo Cracco, nel menu a domicilio c’è anche la sua famosa pizza. Ma ecco quanto costa farsela portare a casa

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it