“Diffondi i germi!”. E l’infermiera viene cacciata dal supermercato. In lacrime, ha poi mostrato tutta la scena


È andata a fare la spesa al supermercato con la sua uniforme da infermiera ed è stata aggredita verbalmente. E cacciata in malo modo dal negozio perché “portatrice di germi”. La donna, un’infermiera di Burton-Upon-Trent, nello Staffordshire, in Inghilterra, ha poi raccontato quell’esperienza terribile sul suo profilo Facebook documentandola anche con un video ma poi il post è stato rimosso.

Come riporta il Daily Mail, nei giorni scorsi Kimberly Simpson, questo il nome dell’operatrice sanitaria, si trovava in un supermercato della catena inglese B&M per fare la spesa e indossava la sua uniforme. Sarà per questo che ha attirato su di sé l’attenzione degli altri avventori del negozio. “Diffondi germi, vattene!”, le ha gridato una cliente del negozio. Ma non è finita qui, un altro ha fatto anche di peggio. (Continua dopo la foto)








L’ha addirittura inseguita per tutto il supermercato gridandole che non le era permesso entrare e che l’avrebbe persino denunciata chiamando il manager dell’infermiera per riferire quanto stava accadendo. Il tutto senza che nessun dipendente del supermercato in questione prendesse le sue difese. “Mi ha urlato per ben dieci minuti prima che decidessi di filmarla perché mi stava seguendo”, ha raccontato Kimberly piangendo. (Continua dopo la foto)






“Nessuno dello staff del negozio mi ha aiutato. Mi sento davvero disgustata dal comportamento di questa signora, non ho fatto nulla di male”, ha detto ancora l’infermiera sempre in lacrime nel post, che come detto è stato poi rimosso, in cui mostra anche la donna che l’ha trattata in quel modo solo perché aveva l’uniforme da infermiera. (Continua dopo la foto)



 

Un documento del Servizio Sanitario Britannico sostiene che non vi siano prove che indossare le divise sanitarie fuori dall’ospedale aumenti il rischio di contagio da coronavirus. Tuttavia, lo stesso documento invita gli operatori sanitari a cambiarsi sul posto di lavoro o a coprire le divise durante il tragitto da casa a lavoro e viceversa. Ma quanto accaduto a Kimberly in quel supermercato ha dell’incredibile.

Coronavirus, tornano a salire morti e numero di nuovi contagi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it