“Mio Dio, che orrore”. Giovane, bella, una studentessa modello. Questa ragazza di 26 anni scompare da un giorno all’altro senza lasciare tracce: per amici e parenti inizia un incubo che va avanti per diverse ore. Poi la drammatica scoperta


 

Un caso terribile, atroce, che ha sconvolto un paese intero e scosso l’opinione pubblica, che si interroga in queste ore su come un simile orrore sia stato possibile. Protagonista della vicenda andata in scena in Messico un giovane di 26 anni, Emmanuel Delani Valdez Bocanegra, arrestato dalle forze dell’ordine con l’orribile accusa di aver ucciso e poi sciolto nell’acido una ragazza che aveva conosciuto su Tinder, applicazione nata proprio per favorire gli incontri tra persone alla ricerca di amicizie o relazioni. Dopo aver raccolto indizi sull’accaduto, gli agenti hanno fatto irruzione nell’appartamento di Emmanule, dove si sono trovati di fronte una scena choc degna di un film horror: sul terrazzo, accanto a una serie di recipienti di soda caustica e acido cloridrico, alcuni sacchi contenenti ossa. All’interno dell’abitazione ecco poi spuntare fuori anche carne umana e i vestiti della vittima, la 26enne Francia Ruth Ibarra. Gli esami del DNA hanno confermato che i resti erano proprio della ragazza, della quale i famigliari avevano denunciato la scomparsa. (Continua a leggere dopo la foto)








Dopo essersi conosciuti per la prima volta attraverso Tinder, i due si erano incontrati già in altre occasioni, poi lui l’aveva invitata a casa sua e lei aveva accettato. Qualche chiacchiera per rompere il ghiaccio, poi Bocanegra le aveva fatto capire senza troppi giri di parole di voler fare sesso. Il rifiuto della giovane a quel punto aveva però scatenato la furia omicida del ragazzo, che l’ha uccisa in preda a un raptus. (Continua a leggere dopo la foto)





 


 

Bocanegra ha poi tentato di sciogliere il corpo di lei nell’acido così da simulare la scomparsa di Ruth. Ad aiutare gli investigatori nelle indagini sono stati gli amici di lei, che preoccupati hanno controllato il suo computer e un secondo cellulare che la giovane aveva lasciato in casa scoprendo così la relazione con il ragazzo. Gli agenti hanno così identificato la sua abitazione a Città del Messico e lo hanno arrestato.

“Amore criminale”, viene uccisa freddamente dal marito e con lei il suo bambino. Poi una telefonata senza senso. Ecco cosa ha detto alla polizia dopo il delitto

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it