“Mamma, papà…”. La felicità di questo bambino non si può descrivere. A pochi giorni dal Natale riceve il regalo più bello che possa desiderare. Nessun giocattolo, niente di materiale… E ora provate a non commuovervi


 

Non lo immagineresti mai vedendo il suo sorriso così gioioso, ma non molto tempo fa Michael Brown, di appena tre anni, era un bambino timido e solitario. Dopo essere stato con altre due famiglie adottive, il giovane ha passato 832 giorni in affidamento, curato dai Browns, di Phoenix, Arizona, dal Febbraio 2015. Aveva 18 mesi quando è arrivato in casa loro. Il piano originale era di riunirlo alla madre biologica, piano poi fallito. Così i diritti di quest’ultima sono stati recisi e, di conseguenza, la famiglia Browns ha potuto adottare Michael. “All’inizio non avevo pensato all’adozione – spiega Tara Montgomery, madre della famiglia – volevo solo aiutarlo nel suo periodo di transizione, ma ho cambiato idea appena Michael è arrivato. Io l’ho sentito da subito come parte della nostra famiglia”. Il 20 di Dicembre, finalmente Michael è stato formalmente adottato dalla famiglia Brown ed ha posato per una foto che dice molto più di quanto potrebbe qualsiasi parola: un sorriso che va da un orecchio all’altro e il pugno in aria. (Continua a leggere dopo la foto)



Nella sua mano c’è una lavagna con scritto: ‘Per alcune cose vale la pena aspettare. Dopo 832 giorni in affido, oggi sono stato adottato’. É chiaro che il bambino è felicissimo di avere finalmente una vera famiglia che lo ama. Una delle sorelle adottive di Michael ha postato le loro foto su Instagram. Parlando di lui, ha detto a Buzzfeed: “Ora quando dorme con me, la mattina si rotola nel letto, viene vicino al mio viso e mi dice ‘Dae, sono così felice’”. Data la giovane età di Michael, il significato dell’udienza è stato sicuramente sottovalutato da lui.

(Continua a leggere dopo le foto)

 



 

 

“Io non penso che lui abbia veramente capito il significato di adozione – aggiunge Dezhianna – sa solo che è stato adottato”. Ora Michael è molto più espansivo ha iniziato ad esprimere la sua vera personalità. Dal momento in cui la famiglia ha twittato la notizia, centinaia di migliaia di persone sono state catturate dalla storia di Michael, che ha fatto piangere tanti lettori. Il piccolo era e ora sarà per sempre parte della famiglia Browns, che chiaramente lo adora.

Potrebbe anche interessarti:Era il loro più grande sogno: una bimba tutta loro. Il dramma della perdita, l’ansia dell’attesa di un’adozione. Tutto questo li ha resi folli. Quello che ha fatto questa coppia è al limite della realtà e di mezzo ci è finita una creatura innocente