Ventisei anni, un figlio e una voglia matta di divertirsi e ubriacarsi in compagnia dei suoi amici. In questa terribile storia, che in poco tempo ha fatto il giro del web, è stato proprio il suo bambino a pagarla cara: ecco cosa ha fatto questa giovane


 

Si è schiantata con la sua auto contro una vettura parcheggiata, poi è scesa dal mezzo ed è andata a casa lasciando suo figlio anni all’interno dell’automobile a un passo dall’ipotermia. Il fatto è accanto sabato 17 dicembre a Thornton, in Colorado, negli Stati Uniti.Il ritrovamento è avvenuto nelle prime ore del mattino. Un’automobile della polizia si trovava in pattuglia e gli agenti hanno notato una berlina danneggiata e parcheggiata vicino a un distributore di benzina. Insospettiti dal mezzo si sono avvicinati per controllare e hanno fatto la scioccante scoperta: all’interno della macchina c’era un bambino di soli due ani semi assiderato e completamente solo. Sul posto sono subito intervenuti i medici per trasportare il piccolo nel più vicino ospedale e la polizia ha iniziato le ricerche del proprietario dell’auto. La verità è venuta a galla poco dopo, quando gli agenti, grazie anche ai documenti trovati all’interno della macchina, sono arrivati al nome della donna: Nicole Carmon, 26 anni, residente a Thornton, in Colorado (Stati Uniti). (Continua a leggere dopo la foto)








 

La giovane è stata accompagnata nel dipartimento della polizia per essere interrogata. La sua versione dei fatti ha scioccato tutti. La giovane ha infatti affermato di aver avuto un incidente stradale la sera prima e di aver lasciato l’auto nel parcheggio della East 120th Avenue per andare a cercare soccorso. La Carmion ha anche detto di non ricordare i dettagli dell’incidente e come è riuscita a tornare a casa.

(Continua a leggere dopo la foto)






 



 

In realtà è molto probabile che la giovane mamma, che ora rischia le venga tolto il figlio, abbia trascorso una serata all’insegna dei superalcolici e, ubriaca, abbia abbandonato il bimbo senza immaginare le possibili conseguenze. “Non sappiamo quante ore abbia passato in auto da solo il bambino”, ha detto la polizia, aggiungendo che il piccolo ha rischiato seriamente di morire di freddo visto che durante la notte la temperatura esterna era scesa di diversi gradi sotto lo zero. Nicole Carmin è stata comunque arrestata e per la sua liberazione è stata posta una cauzione di 50mila dollari. È accusata di abusi su minori e negligenza e rischia che i servizi sociali le tolgano il figlio.

“C’è una bambina abbandonata in auto, presto correte!” La chiamata allarmata alla polizia, un agente arriva in pochissimo tempo e sfonda il finestrino, poi la sconvolgente scoperta…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it