Aspetta due gemelli ed è al settimo cielo. Poi qualcosa non va e i piccoli vengono al mondo prima del tempo. Quello che accade a uno dei suoi bambini è assurdo e i medici non hanno potuto fare nulla. “Un dolore straziante”


 

La ricerca di un bambino per ogni donna è un momento di grandissima gioia. L’attesa, quei nove mesi di trepidazione in cui, assieme alla felicità per l’arrivo del bebè, si uniscono le apprensioni per la piccola vita che sta per venire al mondo. Così è stato anche per Kirsty Coles è una donna di 37 anni di Cardiff in Gran Bretagna che e lo scorso ottobre ha messo al mondo la figlia, Annie Steven e il suo gemello Henry. I piccoli sono nati con anticipo alla 34esima settimana di gestazione e i medici si sono subito accorti che la piccola Annie aveva dei problemi molto gravi, pesando ben 3 chili in meno rispetto al fratello. Per Kirsty è stato terribile vedere che uno dei suoi cuccioli appena nati era così sofferente. La bimba, infatti, fin dal primo momento, ha dovuto affrontare un calvario. Era affetta dalla sindrome di Smith-Lemli-Opitz, una malattia che provoca dei difetti congeniti: Annie aveva due fori nel cuore e, per rimanere in vita, ha avuto bisogno di tre trasfusioni di sangue al giorno. Purtroppo, la piccola non ce l’ha fatta e Kirsty ha potuto tenerla tra le braccia per troppo poco tempo. (Continua a leggere dopo la foto)



I medici hanno spiegato che solo un intervento di chirurgia avrebbe potuto salvarla ma, Annie era troppo piccola per essere operata, avrebbe dovuto mettere su altri due chili per poter finire sotto i ferri. Dopo essere rimasta vigile per qualche giorno, la bimba è morta a causa di un’infezione, proprio mentre veniva cullata tra le braccia della mamma: “Era stanca di combattere. Io e Kirsty eravamo accanto a lei proprio come quando è venuta al mondo”, ha spiegato il papà Tom Steven. 

(Continua a leggere dopo le foto)



 

La mamma, però, ha fatto tutto il possibile per far sentire la bimba amata: l’ha coccolata ogni volta che è uscita dall’incubatrice, le ha cantato delle ninnananne, l’ha tenuta stretta tra le braccia: “Abbiamo passato 5 minuti insieme prima che si addormentasse per sempre. È stato un momento speciale per noi”, ha raccontato la mamma. Oggi, Kirsty e Tom sono distrutti da questo dolore, ma al tempo stesso hanno il piccolo Henry di cui occuparsi con tutto l’amore che hanno.

Ti potrebbe interessare anche: 14 anni e incinta. Sconvolta e impaurita decide di nascondere la gravidanza e di non dire nulla. Poi arriva il giorno del parto e quello che fa è assurdo. Quando aprono quel cassetto, ciò che trovano è ripugnante…