Sbircia il profilo Facebook della moglie, ma quello che viene fuori è allucinante: “Quando l’ho scoperto sono rimasto devastato”. Sembrano una famiglia felice come tante… solo all’apparenza, perché quello che c’è sotto è sconvolgente


Facebook può giocare davvero dei brutti scherzi. A chi non è venuta l’idea di guardare il telefono del proprio partner? C’è chi lo fa per curiosità come il 38enne Elliott Everard, residente nel Galles, che ha avuto la pessima idea di sbirciare sul profilo della moglie Lisa trovando qualcosa che lo ha lasciato di stucco. L’uomo infatti tutto si aspettava tranne quella scoperta scioccante: la donna era sposata con un altro, un certo Michael Hughes. La 35enne appariva in alcune foto (evidentemente tenute nascoste ad alcuni ‘amici’ sul social network, tra cui anche il marito) mentre cammina lungo la navata di una chiesa in abito da sposa bianco. Riuscite a immaginare lo stupore? Quando l’uomo ha chiesto spiegazioni, Lisa ha cercato di convincere il marito che le immagini fossero di un matrimonio di una cara amica a cui aveva partecipato come damigella invece che delle sue seconde nozze, ma lui ci ha creduto poco. (Continua a leggere dopo la foto)



Elliott quindi è andato così a controllare gli atti di matrimonio presso l’ufficio comunale e ha scoperto che la donna aveva illegalmente sposato l’amante segreto Michael Hughes. Che pasticcio! Dopo che l’inganno è venuto a galla, Lisa – mamma di quattro figli – ha lasciato l’abitazione che condivideva col marito a Chepstow, Gwent, e si è trasferita dall’amante (nonché marito) in una ex casa popolare, come scrive il Mirror. Elliott ha denunciato la moglie, ma il giudice le ha risparmiato il carcere, in teoria previsto per i casi di bigamia.

(Continua a leggere dopo le foto)



 

“Il signor Everard è stato devastato da quella notizia. Era sconvolto per quello che aveva visto. Ha descritto una sensazione di intorpidimento e ha detto che il suo mondo si era capovolto” ha spiegato il procuratore Mark Battrick alla corte di Cardiff, dove si è celebrato il processo nei confronti della donna. Secondo l’avvocato difensore della donna, Peter Donnison, il matrimonio tra la sua cliente e Everard “era finito molti anni prima” delle seconde nozze con Hughes. La donna avrebbe sofferto di depressione post parto dopo la nascita del suo figlio più piccolo e ciò ha condizionato anche il rapporto col marito. Il giudice alla fine si è limitato a condannare la donna a 150 ore di lavoro non retribuito, evitandogli la galera. “Tutto quello che è successo è stato incredibile stressante e duro per me ei miei figli. Sono stata punita già abbastanza col fatto che la mia storia è stata resa pubblica. Voglio solo andare avanti” ha detto la donna.

Ti potrebbe interessare anche: La moglie chiama i carabinieri perché il marito violento la minaccia. Gli agenti si accorgono che c’è qualcosa di strano e fanno una scoperta sconcertante. Ecco cosa trovano in garage… (inimmaginabile!)