Quando i piccoli sono nati i medici gli avevano detto che sarebbe stato difficilissimo dividerli. Loro, però, sfidando tutti hanno deciso di operarli comunque: 16 ore sotto i ferri e tanta forza


 

I due gemellini siamesi di 13 mesi sono stati divisi. Jadon e Anias McDonald, uniti uno all’altro per la testa, sono stati sottoposti ad un lungo intervento di 16 ore al Children’s Hospital del Montefiore Medical Center, nel Bronx. I due bimbi sono stati separati con una procedura seguita da interventi di ricostruzione del cranio. Jadon è stato il primo a lasciare la sala operatoria. “Quando mi hanno detto che stavano per riportare Jadon per primo, ho avuto bisogno di un secondo per realizzare -ha scritto la mamma Nicole McDonald su Facebook-. Ho chiesto perché stessero risistemando la stanza, non mi ero resa conto che ci sarebbero stati due letti. Bentornato, piccolo Jadon: buona rinascita”. “Ora -ha aggiunto in un post successivo- è il turno di Anias. E’ ancora sotto i ferri, non ho idea quanto ancora ci vorrà. Il mio cuore soffre per lui, tutto solo laggiù senza suo fratello. C’è da aver paura a rimanere soli in un momento come questo”, ha scritto.

(Continua a leggere dopo la foto)



Come riporta un post pubblicato dalla famiglia sulla piattaforma GoFundMe, alla 17esima settimana di gravidanza i coniugi McDonald hanno saputo che i gemelli erano uniti per la testa. “In diverse occasioni mi è stata prospettata l’opzione di ricorrere all’aborto e, gentilmente, ho declinato. Avevo sentito i loro battiti cardiaci, avevano speso la loro intera vita ascoltando il mio. Era mio dovere di madre dargli la vita e ho deciso che avrei dato tutto per riuscirci”. La famiglia si è rivolta all’equipe del dottor James Goodrich che, a New York, in precedenza aveva eseguito 6 interventi di separazione. Con altri 20 collaboratori, Goodrich ha dato inizio all’operazione giovedì e, verso le 3 del mattino di venerdì, ha annunciato ai genitori la notizia tanto attesa.

 

(Continua a leggere dopo la foto)


Il caso ricorda molto la storia di due gemelline che via abbiamo raccontato pochi giorni fa. Adesso le due bambine hanno quattro anni e sono pronte per andare a scuola. La loro mamma, Angela, 35 anni, di Bexleyheath, Kent, ha detto: “Quattro anni non pensavo assolutamente che questo sarebbe mai potuto accadere. Non pensavo che avrei mai visto il loro primo giorno di scuola, quindi è veramente sorprendente“. La signora ha aggiunto che era stato“straziante” quando aveva scoperto che le sue due bambine erano unite, condizione medica che si verifica circa ogni 200.000 nascite. Rosie e Ruby sono nate all’University College di Londra, con parto cesareo quando la madre era alla 34esima settimana di gravidanza. Le gemelle cominceranno scuola il prossimo mese con la sorella Lily, che di anni ne ha nove. Mamma Angela è al settimo cielo: “Sono molto eccitate. Sono bambine molto vivaci, molto testarde e molto determinate”. Ci auguriamo che anche per i gemellini siamesi Jadon e Anias si realizzerà una vita da sogno.

 

 

Ti potrebbe interessare anche: Da quando sono nate condividono lo stesso corpo. E, con gli anni, sono diventate affiatatissime. La vita delle gemelle siamesi (ormai le più famose del web) è molto complicata…