Alessandro muore a 28 anni. Il dolore della mamma: “Doveva sposarsi a marzo”


La procura di Massa Carrara acquisirà i risultati dei rilievi dell’incidente che la mattina della vigilia di Natale, ad Albiano Magra, è costato la vita ad Alessandro Magnani, ragazzo di 28 anni originario di Bolano ma da diversi anni residente a Pian di Follo. I carabinieri hanno cercato le cause dell’impatto tra la motocicletta del giovane e un’utilitaria sulla quale viaggiava una famigliola di Aulla.

Magnani non ha avuto scampo: dopo l’urto, contro la fiancata anteriore lato passeggero della vettura, è stato sbalzato dalla sella ed è caduto rovinosamente sull’asfalto. Nonostante i tentativi di soccorrerlo il giovane è morto. Come scrive il Secolo XIX non è stato semplice capire come sia stato possibile un incidente mortale in quell’incrocio, anche perché sia la motocicletta sia l’utilitaria andavano a velocità ridotta. (Continua a leggere dopo la foto)







Secondo quanto hanno accertato i militari della stazione di Aulla il ventottenne procedeva in direzione di Albiano, quando si è trovato davanti l’automobile dove si trovavano moglie, marito e un bimbo piccolo. La tragedia ha colpito la famiglia di Alessandro e la fidanzata Tatiana Paci. Il giorno di Natale la mamma Antonella e la ragazza si sono incontrate per aprire il regalo che Alessandro aveva comprato per la sua fidanzata. (Continua a leggere dopo la foto)






“Era il modo migliore migliore per onorare la memoria di Alessandro e la felicità vissuta nel coltivare l’amore per Tatiana…” dice Antonella a La Nazione. Il regalo è “un anello con l’immagine dell’infinito, scandita da tanti piccoli brillanti. È bellissimo!”. “Avevamo deciso di sposarci. – ha detto Tatiana – Pensavamo di farlo a marzo, con l’arrivo della primavera. Avremmo voluto dirlo alle famiglie il giorno di Natale, quando saremmo stati tutti a tavola. Il sentimento che ho provato e che provo per lui ora è tutto per la sua mamma”. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Posso solo ringraziarti per avermi dato e dimostrato anche in così poco tempo tutto ciò che eri e tutto ciò che potevamo essere insieme. – ha scritto Tatiana sui social poco dopo la tragedia – Mi hai dimostrato di amarmi in ogni modo che sei riuscito a trovare. Mi manchi. Mi manchi da morire ed io non lo so se riuscirò ad andare avanti. Eri l’altra metà di me. Un fratello, il migliore amico, il fidanzato. Riuscivi ad essere tutto per me ed ora mi manca tutto. Perchè? Mi chiedo solo perché la vita sia tanto ingiusta. Ti amo. Ti Amo”.

Grave lutto per Jose Mourinho, l’allenatore piange davanti alle telecamere: “Era la mia famiglia”

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it