“Mamma, ma è vero?”. A 3 anni, malata di cancro, questa bambina è costretta a sottoporsi a lunghe e faticose cure. Un giorno, quando torna a casa dall’ospedale, sfinita e sciupata, ecco cosa si trova di fronte aprendo la porta


A soli 3 anni, la sua vita è stata scombussolata da una grave malattia, un cancro che l’ha costretta a lasciar perdere i giochi con le amichette per dedicarsi alle cure. Al momento di tornare finalmente a casa, però, questa bambina ha trovato una sorpresa che difficilmente potrà dimenticare. Merito di alcuni vicini stupendi che hanno di spendere tempo e denaro per una sorpresa meravigliosa. Protagonista di questa vicenda strappalacrime che ha fatto il giro del mondo, raccontata dal Daily Mail, è la piccola Emily Cassidy. (Continua a leggere dopo la foto)








La ragazzina, inglese, era stata costretta a un lungo viaggio negli Stati Uniti per affrontare la protonterapia, terapia che prevede il ricorso a un fascio di protoni per irradiare un tessuto biologico malato. Il trattamento era andato bene e così Emily, insieme alla coraggiosa mamma 27enne Lucy, ha potuto prendere un volo di ritorno per Birmingham dopo 9 settimane. (Continua a leggere dopo la foto)








In assenza delle due, i vicini di casa hanno infatti deciso di regalare alla sfortunata famiglia una casa più accogliente e meglio arredata, investendo complessivamente circa 75mila euro. Così, Emily si è ritrovata di fronte uno splendido lettone rosa nuovo di zecca, degno di una principessa. La casa era in precedenza in condizioni precarie, a causa dei danni provocati dai precedenti inquilini. (Continua a leggere dopo la foto)

 

Lucy, mamma di altre due bambine, non è riuscita a trattenere l’emozione: “A lanciare l’iniziativa è stato un nostro vicino che ha perso il figlio proprio a causa del cancro. Non troverò mai le parole per ringraziarli per quanto fatto. Questa è la nostra casa – spiega la donna – ed è qui che voglio vivere con le mie bellissime figlie”.

“Ce l’ho fatta, sono libero!”, con questa foto e queste parole fa sapere al mondo che ha sconfitto il cancro. E ora tutto il mondo lo abbraccia, ecco di chi parliamo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it