Si siedono ai tavoli del bar per godersi lo spettacolo di Piazza San Marco e, dallo zaino, tirano fuori la cena: panini e termos che hanno portato da casa. La cameriera spiega che è vietato, li invita ad alzarsi e loro reagiscono così


 

La situazione a Venezia è ormai fuori controllo da settimane: la protesta popolare si era diffusa tra la popolazione locale durante i mesi estivi, a causa dei continui scempi e dei continui comportamenti incivili da parte dei milioni di turisti che affollano ogni anno la laguna. Il turismo di massa, nonostante i cospicui introiti economici che genera, ha scatenato non poche polemiche in questi mesi: i cittadini infatti non riescono più a convivere con i visitatori indisciplinati che giorno dopo giorno continuano a comportarsi sempre peggio.

I residenti sono arrivati al limite, tanto da arrivare ad affiggere sui muri della città alcuni volantini in cui, poco gentilmente, invitano i turisti a lasciare la laguna.

(Continua a leggere dopo la foto)







 

“Turisti andate via! State distruggendo quest’area”: più che un invito. I veneziani non riescono più a convivere con l’enorme folla di turisti che affolla ogni anno la città e che la deturpa. Era stato persino diffuso un video sul web in cui una cittadina veneziana, fermava alcuni ragazzi che si stavano per fare un bagno refrigerante nelle acque della laguna.

(Continua a leggere dopo la foto)




Oggi la notizia che porta ancora una volta la tensione ai più alti livelli e stavolta la location dell’ennesimo eccesso dei turisti, è stata Piazza San Marco. Gli indisciplinati sono stavolta una famiglia di olandesi, composta da quattro uomini e due donne. I quattro nella serata di domenica, durante il loro tour per la città veneta, erano arrivati in Piazza San Marco e avevano provato a sedersi in uno dei bar più famosi della città, il Caffè Quadri.

(Continua a leggere dopo la foto)


Una volta accomodatisi però, avevano tirato fuori ogni forma di vivanda e bibita dagli zainetti e il gestore del caffè, si era visto costretto a cacciarli. I 6 infatti non erano disposti ad ordinare nulla dal bar e si stavano tranquillamente cibando delle vivande e delle bevande comprate ore prima in un supermarket della città. Cacciati dal Caffè si era accomodati nel bar più vicino, il TotoBar: appena arrivati però, anche questa volta, erano stati invitati ad andarsene dal gestore del locale. In questa occasione però gli uomini olandesi, sono andati su tutte le furie e all’invito a lasciare il locale, hanno risposto aggredendo uno dei camerieri presenti. Prima di essere definitivamente allontanati dal locale, uno dei due uomini olandesi, avrebbe persino tentato di colpire il cameriere con una sedia. La situazione è tornata alla normalità solo grazie all’intervento delle forze dell’ordine, ma adesso la convivenza tra residenti e turisti si fa sempre più difficile.

Quei mostri che ogni giorno “stuprano” Venezia

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it