“Voglio confrontarmi e poi mi annoio in quarta”, uno studente tenta la maturità un anno prima. Ecco dove è successo e cosa dicono di lui i professori: la curiosa storia di un aspirante “genio”


Una storia che non si sente tutti i giorni. Nell’ultimo anno ha studiato il doppio, per la quarta e la quinta, perchè il suo obiettivo è conquistare la maturità in anticipo. “In quarta mi annoio, voglio tentare”, racconta l’unico ragazzo padovano (da tanti definito un genio) che oggi affronterà gli esami assieme ai compagni di quinta del liceo Nievo. Ha deciso di bruciare le tappe dunque questo “abbreviatario”, così si chiamano in gergo coloro che si lanciano avanti di un anno, forti di un curriculum eccezionale e di una voglia di mettersi in gioco da oscar. “Mi annoio, desidero misurami”: così il giovane ha detto alla preside dell’istituto Maria Grazia Rubini, che ha avuto il compito, insieme ai suoi docenti, di analizzare se il ragazzo presentava tutte le carte in regola per scegliere la “direttissima”.

(continua dopo la foto)



 

Eccome se le aveva. I requisiti per saltare dodici mesi di studio ovviamente sono strettissimi: avere almeno 7 in tutte le materie al secondo e al terzo anno e addirittura almeno la media dell’8 al quarto. Obiettivo centrato. “Deciso e preparato, orgogliosi di lui”, commenta la preside Rubini. Chissà cosa succederà nei prossimi giorni, sopratutto alla terza prova e all’orale. Tranquilli, ci pensiamo noi a monitorare la situazione…

Ti potrebbe anche interessare: Che Notte prima degli esami è senza ascoltare Antonello Venditti? Per questa maturità 2016, però, il cantante romano fa una sorpresa a tutti gli studenti, in particolare a una… E si commuove persino lui: il video