Pubblica questo scatto sui social, che mostra lei insieme a due sue amiche in bikini, ed ecco che si scatena il putiferio: “Hanno censurato l’immagine, sono su tutte le furie”


 

Hanno pubblicato questo scatto sui social network, un modo per celebrare la bellezza femminile a prescindere dalla taglia del corpo, dai chili di troppo, dai luoghi comuni. Uno schiaffo agli stereotipi, che però si è scontrato con la politica dei social network finendo per scatenare un vespaio di polemiche.

(Continua a leggere dopo la foto)








 

 

Aarti Olivia Dubey è una blogger plus-size indiana che poche settimane fa aveva pubblicato su Instagram uno scatto in bikini in compagnia di due amiche: “”Guardateci bene. Sapete cosa abbiamo in comune? La convinzione che qualunque corpo meriti di essere guardato, qualsiasi cosa indossi. Il mondo vi giudicherà in qualunque caso, non bisogna nascondersi. Nonostante l’odio. Anche se ci sarà qualcuno che vi guarderà vergognandosi per voi, ci saranno persone che vi rispetteranno per quello che siete”.

(Continua a leggere dopo la foto)

 






Cosa c’è di male, penserete voi? Nonostante i tanti messaggi di solidarietà arrivati dal web, l’odio ha finito per prendere il sopravvento. La foto è stata segnalata e rimossa dal social network, lasciando la Dubey sconcertata. Niente vittimismi, però: la ragazza non si è arresa e ha continuato a portare avanti la sua battaglia.

(Continua a leggere dopo la foto)



Instagram alla fine ha porto a Dubey le sue personali scuse per l’errore, ripristinando la foto in questione. “Come può essere considerata odiosa, offensiva o oscena questa foto?”, si è sfogata la ragazza sul social, “Tre ragazze grasse in costume da bagno sono da considerarsi porno, razziste o sessiste? Le persone vogliono vedere solo donne magre in bikini? Sono così delusa e arrabbiata in questo momento”. L’episodio spiacevole ha dato comunque alla Dubey la possibilità di pubblicizzare e diffondere maggiormente il suo messaggio, che invita le donne ad amarsi e accettarsi per come sono fatte: “Le aspettative sui nostri corpi sono irrealistiche. Non siamo tutti gli stessi. Mettere da parte la vergogna, giocare con la moda e indossare gli abiti che amo hanno cambiato la mia vita. È troppo breve per preoccuparsi di ciò che la gente potrebbe dire”.

Avevano scatenato il putiferio con la loro relazione. Poi la storia era stata resa pubblica ed erano iniziate a circolare voci sulla crisi: ma adesso saltano fuori le foto che mettono a tacere tutti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it