“Tua madre sembra una grossa vacca”. I bulli prendono in giro i suoi figli e lei (130 chili) fa una dieta rigida per mettere fine al dolore dei bimbi. Dopo mesi di fatica, diventa irriconoscibile ma le si pone un altro, enorme problema


 

“Tua madre sembra una mucca”. I figli erano presi di mira dai bulli perché lei, 35 anni, era troppo grassa. Così questa donna, per risparmiare ai bambini le prese in giro dei compagni, si decide a cambiare vita e riesce a lasciarsi alle spalle la bellezza di 70 chili. Ma oggi, nonostante un look completamente diverso, rimpiange i tempi in cui era parecchio più in carne.

(Continua a leggere dopo la foto)








 

 

Come riporta il Daily Mail, infatti, Carolyn Docherty, originaria di Liverpool, si ritrova intrappolata ora nel “corpo di una vecchia”. “Prima pesavo 130 chili e mi sentivo orribile – racconta – così ho affrontato anche un intervento per perdere peso. Oggi, però, mi ritrovo con questa pelle in eccesso che mi fa sembrare una sessantenne, oltre a farmi sentire disgustosa quando mi guardo allo specchio”.

(Continua a leggere dopo la foto)





 

Prima di iniziare a dimagrire, Carolyn aveva passato una vita d’inferno a causa delle sue pessime abitudini alimentari e di una vita sedentaria. Faticava a camminare e si era rotta le ossa di un piede e di una mano per dei banali incidenti domestici. “Le persone che mi incontrano per strada mi fanno i complimenti, dicono che sono bellissima. Ma io non mi sento affatto attraente.

(Continua a leggere dopo la foto)


La donna sta infatti disperatamente cercando di raccogliere i soldi necessari per una nuova operazione, che le permetterà di rimuovere gran parte della pelle in eccesso sul suo corpo: “Non solo il mio corpo nudo mi mette in imbarazzo. Ma anche il viso sembra pieno di ruga, come quello di un’anziana. Ho solo 35 anni ma ne dimostro almeno 50. Davvero terribile, non riesco ad accettarmi così”.

“Lei è troppo grassa, deve scendere dalla nave”. Pesa 130 chili e la sua vita è un susseguirsi di atroci umiliazioni. Finché non decide di cambiare. Ecco com’è oggi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it