Un viaggio da sogno ai Caraibi. Gratis, con tanto di vitto e alloggio garantiti e lezioni di surf. Un sogno a occhi aperti alla portata di chiunque. Come riuscire a realizzarlo? Basta aiutare questo ragazzo, che si dice pronto a tutto pur di ricambiare


 

Un viaggio ai Caraibi completamente gratis, con tanto di volo e alloggio pagato e lezioni gratis di surf. Sì, avete capito bene. Un’offerta da sogno, di quelle che si vedono soltanto nei film. E che invece è vera, verissima. A patto però che siate in grado di aiutare questo ragazzo, che si dice pronto, in cambio, a regalarvi una vacanza da sogno.

(Continua a leggere dopo la foto)








L’offerta irrinunciabile arriva infatti da Jeremie Tronet, che vive nelle Grenadine, arcipelago caribico di oltre 600 isole nelle Sopravento meridionali. Come riporta il Daily Mail, la sua è una vera e propria richiesta d’aiuto, in cambio della quale si dice pronto a soddisfare qualsiasi desiderio. Ecco di cosa si tratta.

(Continua a leggere dopo la foto)




La fidanzata del giovane, Zoe Schaffer-Jennett, è stata vittima di una brutta caduta durante la quale si è rotta il femore. È stata operata, le sono state inserite nelle ossa tre viti. E ancora oggi non riesce a camminare. Il cammino verso la totale riabilitazione è ancora lungo, ma senza una copertura assicurativa i due non sono in grado di farla seguire da un esperto che sappia consigliarla al meglio.

(Continua a leggere dopo la foto)


Da qui l’idea di Jeremie: “Cerco un bravo fisioterapista che possa assistere Zoe tra le mura di casa, così da aiutarla a rimettersi in piedi il prima possibile. In cambio, mi offro di pagargli il volo, offrirgli un alloggio qui ai Caraibi, impartirgli gratis lezioni di surf e accompagnarlo in escursioni turistiche nella zona”. L’offerta comprende anche un eventuale partner al seguito. Cosa state aspettando? Potrebbe essere davvero l’occasione della vostra vita.

 

Come tante famiglie italiane aspettavano quella vacanza da mesi: sabbia bianca e mare da favola nel cuore dei Caraibi. Poi un destino crudele per quel bimbo di appena 16 mesi e la crociera finisce in tragedia

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it