Mette le bombole d’ossigeno e si immerge nel mare per un servizio fotografico. Ma qualcosa va storto e per la super modella finisce malissimo: panico tra lo staff e poi la triste notizia


 

Voleva realizzare un servizio fotografico sotto acqua, ma qualcosa è andato storto. Olivia Ku, nota modella 25enne del Taiwan, è morta annegata mentre provava a realizzare un suo sogno.

I vigili del fuoco e i membri della Patrol Corp 6-3 hanno riferito che il corpo esanime della modella  è stato riportato a galla alle 15:26 di ieri, aggiungendo che è morta in un ospedale locale dopo i tentativi di rianimazione falliti.

(Continua a leggere dopo la foto)



La Guardia Costiera ha rifiutato di commentare le circostanze dell’incidente dicendo che l’indagine è in corso. Le attrezzature indossate dalla giovane sono state poste sotto sequestro e sul caso è stata aperta un’indagine. 

Ku , 25 anni, era una subacquea dilettante. Appassionata del mare, negli ultimi tre anni faceva anche la volontaria per pulire i rifiuti dai fondali vicino a Pingtung, ha detto un subacqueo che si trovava insieme a lei durante l’immersione, aggiungendo che era “un’allegra collega”.

(Continua a leggere dopo la foto)


Quando la giovane è stata portata in superficie era già incosciente. Ogni tentativo di rianimazione è stato vano e la sua vita è stata stroncata giovanissima.

Sono in corso, come riporta il Daily Mail, o rilievi che stabiliranno quanto accaduto e le responsabilità, ma già si crede che la causa sia stata in bombole poco adeguate. Per non rovinare le immagini e per armonizzarle a quello che era stato scelto come set fotografico, sembra che le bombole d’ossigeno fossero state troppo piccole.

(Continua a leggere dopo la foto)


Ku era sposata con un cugino del legislatore del Partito Democratico Progressista Chiu Yi – ying e aveva una figlia di quattro anni. Ieri Chiu ieri ha espresso dolore per la scomparsa della giovane: “La tua vita è stata spenta troppo presto, all’età di 25 anni, ma sarà sempre nei cuori della nostra grande famiglia’’, ha scritto su Facebook.

L’agenzia di modelle Eelin Entertainment, per la quale Ku lavorava, ha spiegato che il servizio fotografico non era stato organizzato da loro.

 

“Attenti, quel prodotto è potenzialmente mortale!”, l’annuncio da parte di una delle catene più grandi e importanti d’Italia. Ecco cosa è successo subito dopo…