”Le viscere mi stavano uscendo dal corpo”. Si sveglia dolorante dopo una serata (a base di cocktail) con le amiche e, quando va al bagno, il trauma. Cosa accade a questa ragazza di 21 anni. Da brividi


 

Si chiama Jade Wigley, ha 21 anni e una storia davvero particolare, diciamo così. 

Qualche tempo fa la ragazza, per via di un dolore addominale fortissimo, si è fatta portare in ospedale. I medici, per sicurezza, le hanno fatto fare il test di gravidanza per escludere che fosse incinta. E, dal momento che il test viene negativo, la rimandano a casa rassicurandola: ”Prendi un antidolorifico e andrà tutto bene”. 

(Continua a leggere dopo la foto)







Solo che i medici sbagliano tutto e, dopo 3 mesi, la ragazza partorisce il suo bimbo nel bagno di casa. Non si era accorta di nulla? No. Aveva fatto il test di gravidanza 2 volte e le era sempre uscito negativo e poi la sua vita non era cambiata di una virgola: continuava a lavorare, a uscire la sera con le amiche, perfino a bere Cuba Libre. 

Tutto questo fino al 6 luglio, giorno in cui si sveglia, a casa del suo fidanzato Martin Roche (di 27 anni), con un tremendo mal di pancia. Ha la nausea, vomita e poi va al bagno ‘’l’unico posto in cui mi sentivo a mio agio’’, ha raccontato al Sun.

È proprio quando va al bagno che succede l’impensabile: il suo bimbo George nasce. ‘’Non sapevo cosa stesse succedendo, avevo solo l’impressione che le mie viscere stessero uscendo dal mio corpo’’. La ragazza non aveva idea di essere incinta, anche perché, l’ultima volta che era stata al pronto soccorso 3 mesi prima, i medici le avevano detto che non aveva assolutamente nulla. 

E poi continuava ad avere il ciclo, non aveva preso peso e, fino al giorno in cui è arrivato il suo bimbo, non ha mai cambiato taglia di pantaloni. 

Poi, però, si trova di fronte all’evidenza: ‘’George stava nascendo, ero nel panico, non capivo cosa stesse succedendo’’. Quando il bimbo nasce, lo avvolge in un asciugamano e lo mostra incredula al suo patrigno, che, nel frattempo, l’aveva raggiunta. Quando arrivano in ospedale, George aveva ancora il cordone ombelicale attaccato. I medici lo visitano e scoprono che il bimbo è nato con 10 settimane di anticipo così lo mettono nell’incubatrice per 4 giorni. La famiglia della ragazza  – e il suo compagno – sono tutti sotto choc. Nessuno poteva immaginare nulla di simile e soprattutto nessuno era preparato a un bimbo.

‘’All’inizio ero completamente scioccata, poi il mio istinto materno ha prevalso – ha detto – dopo poco è scattato il senso di colpa: avevo bevuto fino al giorno precedente il parto. Mi sentivo uno schifo’’.

Poi, superato lo choc, Jade inizia la sua vita da mamma, supportata dall’affetto e dall’amore dei suoi cari. ‘’Ho sempre sognato di avere dei bambini ma non intendevo da così giovane. Ora, però, sono la mamma più felice del mondo’’. 








 

”Amore, ho il cancro, mi resta poco da vivere” le dice al telefono. Lei, in preda al panico, si precipita da lui anche se la loro storia è finita da un pezzo. Poi la terribile scoperta

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it