Mangia senza controllo fin da quando è una bimba e, 40 anni, arriva a pesare 350 chili. Il giorno che muore sua madre, però, nella sua testa scatta una grande frustrazione che la porta a trasformarsi. E, da “donna più grassa del mondo”, diventa così


 

Era stata incoronata, suo malgrado, “donna più grassa del mondo”. La passione per il cibo, che vedeva come unico conforto, l’aveva portata a ingrassare a dismisura, fino a raggiungere l’incredibile peso di 200 chili. Nonostante gli avvertimenti dei medici, però, aveva continuato a ingrassare ancora, fino a quando la bilancia non è arrivata addirittura a quota 340.

(Continua a leggere dopo la foto)








A raccontare la storia di Charity Pierce, 40 anni originaria dell’Iowa, negli Stati Uniti, è il tabloid inglese Sun. Diventata famosa grazie alla partecipazione a un programma televisivo, oggi è ricorsa a una serie di operazioni per riuscire a sopravvivere, con interventi di chirurgia gastrica e successivamente altri per rimuovere le masse di grasso sulle gambe e la pelle in eccesso.






Alla fine, è riuscita a dimagrire fino a 155 chili e ora riesce quantomeno a camminare e respirare con meno affanno. Charity, che ha affrontato un vero e proprio calvario a causa di una serie di infezioni causate dalla pelle in eccesso sullo stomaco. Viveva confinata a casa da anni, impossibilitata ad alzarsi in piedi senza aiuto: “Ho deciso di cambiare vita quando mia madre è morta – racconta – non sono riuscita ad andarla a trovare, non l’ho mai salutata. È stato terribile”.



Il peso eccessivo l’aveva portata a sviluppare un linfedema, un accumulo anormale di linfa che aveva reso grottesca la sua gamba sinistra. Lei, che alla fine aveva trovato la forza per iniziare un lungo percorso di riabilitazione, era però preoccupata soprattutto per la figlia Charly: “Ha ereditato da me un modo di mangiare sbagliato, compulsivo. Temo possa finire a sua volta in un incubo”.

 

Oggi, per fortuna, le cose vanno meglio. Charity e Charly hanno iniziato a seguire un regime alimentare diverso, e si sforzano di condurre una vita meno sedentaria. La donna sogna di poter così finalmente coronare il suo sogno: sposare il compagno Tony, che le è rimasto a fianco in questi anni così difficili.

 

“Lei è troppo grassa, deve scendere dalla nave”. Pesa 130 chili e la sua vita è un susseguirsi di atroci umiliazioni. Finché non decide di cambiare. Ecco com’è oggi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it