Che bel pancione! Ma non è come sembra: questa ragazza (che ha 22 anni) non aspetta un bimbo né una bimba. Ecco cosa c’è di “particolare” nel suo addome. Roba da choc puro? Giudicate voi…


 

Beth Trueman è una ragazza di 22 anni davvero bella, con un fisico mozzafiato. Infatti è nutrizionista e personal trainer. Segue una dieta sana e fa attività fisica regolarmente, spesso ha una pancia così gonfia da sembrare al nono mese di gravidanza. Ma il suo non è un caso isolato, e ne soffre un gran numero di persone. Soffre della sindrome dell’intestino irritabile e gli effetti della malattia sul suo corpo sono decisamente evidenti. “Il mio stomaco diventa simile a quello di una donna incinta all’improvviso. A volte ho dolori acuti, una costante sensazione di nausea”, ha spiegato Beth. Ha scoperto che qualcosa non andava due anni fa, quando ha avuto per la prima volta degli urgenti movimenti intestinali che le impedivano di condurre una vita “normale”. Tre mesi fa però la situazione è peggiorata, faceva fatica anche a muoversi e a lavorare, tanto che non voleva più uscire di casa.

(Continua a leggere dopo la foto)







Beth racconta: “Ho smesso di andare a cena fuori o in posti in cui i bagni non erano accessibili. Mi sentivo intrappolata”, ricordando quel terribile periodo della sua vita. È solo allora che ha deciso di rivolgersi ad un medico. Questo le ha consigliato una dieta povera di zuccheri e carboidrati, da abbinare ad un preciso allenamento. Così facendo, la ragazza è riuscita a ridurre i sintomi del disturbo e a superare lo stato di ansia e depressione in cui era caduta.

(Continua a leggere dopo la foto)




Oggi Beth è diventata una allenatrice ma è anche una blogger. Il suo obiettivo è dare consigli a tutte le persone che intendono modificare il loro stile di vita e seguire un’alimentazione sana. E’ una cosa che fa bene alla salute e che permette di limitare i sintomi di ogni tipo di disturbo. E lei ne sa qualcosa… Per cui se qualche altra persone si riconosce in questa patologia, sa che è curabile e soprattutto di non essere sola.

 

 

Gli estraggono un’anguilla viva dall’intestino. “Le mie strane fantasie, ecco come ci è finita”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it