Ricordate il bambino afgano che aveva ricevuto in regalo la maglia di Messi? La sua foto aveva commosso proprio tutti. Ma ora la gioia ha lasciato il posto alla delusione e alla paura. Incredibile quello che è capitato a lui e a tutta la sua famiglia


 

Vi ricordate Murtaza? È il bambino afgano di 5 anni, fan sfegatato di Lionel Messi. La sua storia aveva conquistato tutti. Infatti, il piccolo non poteva permettersi la divisa originale del suo calciatore del cuore e allora aveva ricavato da un sacchetto di plastica la maglietta a strisce bianche e celesti, con il numero 10 e la scritta Messi disegnati per ricreare la maglia del più forte giocatore del mondo. La foto di un bambino, che sogna di imitare Leo Messi, era diventata virale in poche ore. Una foto scattata circa un mese fa in un campo dell’Afghanistan e aveva fatto subito il giro del web, arrivando anche all’entourage del fuoriclasse del Barcellona. Ed è stato così che Murtaza ha ricevuto in regalo proprio da Messi la casacca originale e autografata. Purtroppo per il piccolo calciatore c’è stata una bruttissima sorpresa, a causa di questa vicenda.

(Continua a leggere dopo la foto)







Murtaza e la sua famiglia sono stati costretti a lasciare il loro paese per le continue minacce. A diffondere questa triste notizia è stato il papà di Murtaza, Mohammad Arif Ahmadi che ha raccontato: “La vita era diventata miserabile. Ricevevamo costanti minacce telefoniche. Temevo che potessero rapire mio figlio”.

(Continua a leggere dopo la foto)




Quindi per evitare di esporre il bambino a inutili rischi, la famiglia si è rifugiata in Pakistan, nella città di Quetta. L’opinione pubblica si è immediatamente schierata dalla parte della famiglia Arif, e sembra che delle manifestazioni spontanee stiano per essere organizzate a loro sostegno.

(Continua a leggere dopo la foto)


Il piccolo Murtaza che aveva commosso tutti, conquistando il popolo del web, suo malgrado, è diventato il protagonista di un triste epilogo. Quelle fotografie chelo ritraevano con indosso la maglia autografata dal suo idolo ci avevano fatto sorridere e ci avevano emozionato. Ma adesso quelle emozioni hanno lasciato il posto a una grandissima delusione. Inoltre, l’incontro con Messi, proprio per evitare spiacevoli ripercussioni non è più avvenuto. E la Federcalcio argentina ha così motivato la scelta di annullare l’incontro tra il numero 10 e il piccolo tifoso afghano: “Siamo dispiaciuti  ma l’incontro non ci sarà. Riceviamo migliaia di richieste da tutto il mondo, simili a quella di Murtaza, ma per noi è impossibile accontentarli tutti”.

 

Ricordate il piccolo che aveva realizzato la maglia di Messi con una busta di plastica? La sua foto aveva fatto il giro del web (commuovendo il mondo) e, adesso, il suo sogno è diventato realtà…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it