“Io sono il figlio di Dio…”. Entra in un Apple store vestito da Gesù. Stupore e risate tra i clienti, poi qualcosa che lascia tutti senza parole: ecco cosa è successo subito dopo a quest’uomo e chi è veramente


Negli Apple Store può capitare veramente di tutto. La grande catena di Cupertino attrae milioni di persone in tutto il mondo tra cui (anche) pazzi furiosi. Ed è possibile tra un iPad e il nuovo iPhone di incontrare nientepopodimeno che Gesù. Siamo a Philadelphia dove i clienti dello store non hanno creduto ai loro occhi quando si sono ritrovati di fronte il figlio di Dio in persona, o almeno lui dice di esserlo.

(continua dopo le foto)











Il (finto) messia ha infatti attirato l’attenzione dell’Apple Store locale, in cui, alla fine, è arrestato dopo aver rifiutato di andare via di propria iniziativa. Per chi è del posto, in realtà, si tratta di una conoscenza abbastanza nota: “Philly Jesus” possiede anche un account Twitter e non è nuovo a imprese del genere. Nel 2014 fu infatti arrestato per aver rifiutato di lasciare Dilworth Plaza, dove aveva deciso di andare a pattinare sul ghiaccio nel suo costume, non proprio sportivo, da Gesù. Dopo poco Philly Jesus è comunque tornato libero, e si è precipitato a raccontarlo al mondo via Twitter.

(continua dopo il tweet)

Chissà, magari aveva intenzione di fare un miracolo, una meravigliosa moltiplicazione di iMac book e iPod e la polizia glielo ha impedito. Che disdetta! Avrebbe potuto davvero dare da mangiare agli affamati (si fa per dire…).

 

“Quella vignetta è disgustosa”. A cullare Gesù nella grotta di Betlemme non c’è Maria bensì…e su Vauro Senesi è bufera. Voi che ne pensate?

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it