C’è una buca in strada, Luca (22 anni) corre a prendere gli attrezzi e la ripara


Passeggiando, ha visto una grossa buca aperta dalla pioggia dei giorni precedenti in una strada centrale di Ciriè. Poteva essere molto pericolosa anche per i pedoni, ma era domenica e quando ha avvertito le autorità locali e capito che nessuno sarebbe intervenuto almeno fino al lunedì successivo, senza pensarci troppo su, Luca Milone, 22 anni, si è rimboccato le maniche e, presi sabbia e calcestruzzo, l’ha rattoppata da solo.

Come avrebbe fatto se il danno fosse avvenuto a casa sua, non in una strada pubblica del comune della città metropolitana di Torino dove vive il ragazzo, che è operaio come manutentore alla cartiera Ahlstrom di Mathi. Il bel gesto di Luca è stato raccontato dalle cronache locali ma ha subito trovato posto in moltissimi siti e giornali ed è stato apprezzatissimo, anche perché non è certo usuale. (Continua dopo la foto)



“È la mia città, è come se avessi aggiustato qualcosa in casa”, ha commentato con semplicità Luca Milone. Riparare buche non è il suo mestiere, ma il 22enne piemontese proprio non ce la faceva a vedere quel cratere e si è subito diretto a casa per prendere gli attrezzi e con un bidone, sabbia e calcestruzzo e ritornato sul posto mettendosi al lavoro. In un’ora la strada era a posto. (Continua dopo la foto)


“La buca era stata segnalata ma la domenica non ci sono le forze per il pronto intervento – ha raccontato – Così il pomeriggio ho visto che quella buca stava creando problemi e mi sono dato da fare”. “Non potevo non farlo – ha aggiunto – Quella buca era pericolosa e io ci tengo che Ciriè sia sempre bella e si presenti bene. È la mia città e la amo molto, non l’ho fatto per essere ringraziato”. (Continua dopo la foto)


 


“In fondo ho solo ritardato il mio aperitivo tornando a casa a prendere il materiale per la manutenzione”, ha concluso Luca, che per il suo gesto ha ricevuto anche i complimenti anche dall’assessore ai Lavori pubblici in persona, Aldo Buratto. “Di domenica diventa difficile intervenire. Mi compiaccio del senso civico di questo giovane”, ha detto l’assessore.

Finta invalida, riceveva pensione e stipendio da insegnante senza lavorare: smascherata