3 neonati nell’armadio per 20 anni: la scoperta choc in casa di una madre “normale”


Ha nascosto le figlie neonate in un armadio dentro una borsa e le ha tenute lì per 20 anni. A ritrovare i resti delle neonate è stata la figlia della donna che, quando ha visto cosa c’era nell’armadio della madre, è rimasta senza parole. Ora Bernadette Quirk, di St Helens, Merseyside, è morta a 64 anni. Era lei la madre snaturata che aveva avuto il coraggio di avvolgere 3 neonate in carta di giornale, poi metterle in buste di plastica e chiuderle nell’armadio. Armadio all’interno del quale aveva posizionato un profumo per ambiente.

Una storia davvero choc. I resti delle neonate – che la donna aveva partorito tra il 1985 e il 1995 – sono stati trovati nel 2009 dalla figlia della donna Joanne Lee che, dopo aver aperto l’armadio della madre e aver visto cosa c’era dentro, ha contattato immediatamente la polizia. Ogni neonato aveva un padre diverso e la polizia, quando ha iniziato a indagare sul caso, si è convinta che la donna bevesse e facesse sesso con degli sconosciuti da quando aveva rotto con il marito negli anni ’80. Continua a leggere dopo la foto



La donna ha ammesso davanti alla corte, nel dicembre del 2010 di aver occultato dei neonati. Nel febbraio del 2019 è morta. Ma la figlia Joanna Lee, mamma di 3 figli e nonna di 4 nipotini, è rimasta definitivamente sconvolta dal gesto della madre e, probabilmente per liberarsi di quel peso, ha deciso di scrivere un libro dal titolo Silent Sisters, che uscirà il 18 aprile. Ha detto all’Echo di Liverpool : “Non vorrei tornare indietro e cambiare nulla. Mi ha reso una madre e una persona migliori”. Continua a leggere dopo la foto


La signora Lee aveva 26 anni nel maggio 1998 quando sua sorella Cath, che all’epoca aveva 16 anni, le disse che la madre teneva i resti di un bambino nell’armadio. Senza dirlo alle autorità, ha aiutato sua madre a seppellire il bambino nella tomba di famiglia, dove suo figlio John era stato sepolto legalmente. Ma Joanna sapeva che non stava facendo la cosa giusta. “Sapevo che stavo sbagliando e sarei potuto andare in prigione – ha ammesso – ma penso mi dispiaceva per lei”. Continua a leggere dopo la foto


 


La donna ha anche detto che la madre aveva problemi mentali. Tra le cose più bizzarre che diceva: “Ho preso lezioni di danza classica da Freddie Mercury”. Eppure la donna non è finita in carcere perché il giudice ha detto che aveva “disordini congeniti”. L’avvocato difensore della Quirk ha giustificato il gesto della donna dicendo che la Quirk si vergognava delle sue relazioni casuali e che non credeva nell’aborto. Ma questa può essere forse una giustificazione? Bah.

Neonato morto in ospedale, adesso è psicosi: è il terzo in una settimana