Usa una tinta fai-da-te ma qualcosa va storto e accade l’impensabile. La storia di questa ragazza, che ha dovuto passare oltre 7 ore dal parrucchiere e spendere 450€, vi farà pensare: ecco cosa le è capitato


Lo abbiamo scritto decine di volte, occhio alla tinta che scegliete di usare perché può essere davvero pericolosa. Come dimenticare la storia di quella ragazza che, per risparmiare qualche euro, aveva scelto un negozio di parrucchieri cinesi che le avevano bucato la testa con un prodotto più che scadente…

(continua dopo la foto)








Insomma, più se ne parla e più al mondo c’è gente che continua a gestire problematiche del genere con poca, pochissima accortezza. L’ultimo caso è quello di questa ragazza, Lauren Ingram, che ha deciso di usare una tinta temporanea che l’ha portata ad un vero e proprio calvario. La giovane si è tinta i capelli con una tintura fai-da-te temporanea convinta che sarebbe bastato poco per eliminare il colore. L’etichetta del prodotto parlava di una rimozione in 30 shampoo ma la verità è stata ben altra. Il viola non ne voleva sapere di andare via dai suoi capelli, così ha deciso di andare dalla parrucchiera dove ha avuto la brutta sorpresa.

(continua dopo la foto)






Ben 7 ore trascorse nel salone di bellezza e 500 dollari, circa 450€, sono serviti per far tornare la sua chioma al colore naturale: “In precedenza i miei capelli erano biondi con le radici naturali tonalità oro. All’inizio il colore era luminoso ma poi è svanito sulle radici”, ha raccontato la donna al Daily Mail. I capelli di Lauren sono stati prima schiariti, poi sono stati trattati con dei prodotti che hanno rimosso delicatamente il colore e solo alla fine sono stati tinti nuovamente di biondo. Chissà se ci proverà di nuovo. Ragazze ricordate, i professionisti esistono proprio per evitare questo tipo di problemi.

 

Ha appena finito la tinta ai capelli e decide di farsi un selfie per controllare com’è venuta. E lì la terribile sorpresa: ecco di cosa si accorge guardando la foto. E, in lacrime, fugge via immediatamente

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it