A scuola lo prendevano tutti in giro per il suo peso. Ma lui, che era ingrassato fino a 245 chili, si prende la sua bella rivincita. Oggi è così: non ci credete? E invece è tutto vero


 

Lo prendevano in giro da quando frequentava i banchi di scuola per le sue fattezze. Poi, quando l’ago della bilancia è arrivato a toccare quota 245 chili, è caduto in una fortissima depressione. Non riusciva nemmeno a stare in piedi a lungo per il forte dolore che gli causava il suo enorme corpo. Ma alla fine, è riuscito a perdere peso. E oggi, è una persona davvero irriconoscibile.

(Continua a leggere dopo la foto)



Protagonista di questa storia, raccontata dalla testata inglese Metro, è un ragazzo di nome Oliver Bates. A causa della pressione sempre alta, non riusciva a rimanere seduto sull’autobus per leggere un libro. La svolta è arrivata leggendo sui social network le peripezie di un amico, dimagrito notevolmente. E così si è fatto coraggio.

Oliver, che viene da Portsmouth, è riuscito a lasciarsi infatti alle spalle la bellezza di 160 chili, ottenendo anche una candidatura come “Dimagrimento più incedibile del 2016”. “Sapevo di avere un enorme problema – spiega – ma solo una volta arrivato a 20 anni ho capito di dover fare qualcosa”. Oggi, il 24enne è una persona completamente diversa.


“Ero così grosso che tutto mi risultava difficile – confessa – non riuscivo nemmeno a trovare una sedia capace di reggere il mio peso durante le sessioni di lettura a scuola. Credevo che all’università gli scherzi dei bulli sarebbero finiti. Invece le cose sono addirittura peggiorate. Una sera ho anche distrutto la vasca da bagno di casa”.


 

Il segreto della sua trasformazione è in una dieta più salutare. Nel frattempo, è tornato a fare attività fisica: nuotare, correre, camminare a lungo. E alla fine ha ottenuto l’incredibile risultato. “Capisco di aver sbagliato – conclude Oliver – ma credo che questa lunga avventura mi sia comunque servita. Non mi pento del mio passato”.

 

”Hai il sedere troppo grande e i fianchi troppo larghi” e la licenziano. Ma Agnes (che addosso non ha un filo di grasso) si vendica. Una storia assurda…