Eleonora, 36 anni, donna coraggio ed esempio: era così, la bilancia segnava 150 kg. Oggi ne ha persi più della metà e racconta la sua battaglia per incoraggiare chi, come lei, ha fatto i conti con l’obesità. Eccola ora


 

Si chiama Eleonora Busacca, di Mestre, ha 36 anni, e fino al 2014 pesava 150 kg. Oggi ne ha persi 84. La invitano ai congressi di Chirurgia plastica come testimonial ma lei, come si legge sul Corriere della Sera, ci mette anche del suo per incoraggiare le persone obese pubblicando sul suo canale YouTube e sito ‘isognidellaele’ tutorial e tappe con cui ripercorre la sua storia, i suoi sacrifici, la sua battaglia.

(Continua a leggere dopo la foto)



”Sono stata brava — dice la Busacca — mi sono salvata la vita. Per me, ex obesa di terzo grado, è una grande soddisfazione poter dire che il mio indice di massa corporea è sceso da 50,5 a 19, nettamente dentro i valori normali. Ma non è stato facile: per anni noi obesi mangiamo senza avere il coraggio di trovare il perché dentro di noi. Preferiamo essere bugiardi, cercare scuse e alibi di qualsiasi tipo. Ho sfogliato per vent’anni l’enciclopedia medica, tentando di attribuire ad altri la colpa del mio malessere, fatto anche di ipertensione resistente ai farmaci, diabete, collasso della volta plantare. Ho capito dopo, con la consapevolezza di chi ha deciso di guarire davvero e il supporto della famiglia, che tutto è iniziato alle superiori, per caso. Frequentavo il liceo artistico — prosegue — avevo molti rientri al pomeriggio e ho cominciato a mangiare ciò che capitava, in modo disordinato. Ecco, quello è diventato il mio regime alimentare”.

(Continua a leggere dopo la foto)

 


Il suo corpo, quindi, inevitabilmente inizia ad appesantirsi. Eleonora prova con le diete, quelle fai da te e quelle consigliate dagli esperti, tenta addirittura la strada del bendaggio gastrico. Alla fine i disagi, anche quelli psicologici, prendono il sopravvento ed Eleonora non esce più di casa.

”Mi occupo di contenuti sul web, ho scelto questa strada perché mi permetteva di non confrontarmi con le altre persone ma di nascondermi dietro un video – continua – A un certo punto ho detto basta e ho acquisito la consapevolezza che volevo salvarmi la vita. Quella è stata la svolta”. Così, alla fine del 2014, si sottopone all’intervento di bypass gastrico, comprende che curarsi da sola non basta e inizia la risalita: ”Ho cambiato radicalmente stile di vita, e con me mio marito: mangiamo sano e facciamo sport sei giorni su sette, palestra, corsa o, quando non possiamo, semplici passeggiate – spiega la 36enne – Sono partita con i famosi 10mila passi al giorno consigliati dai medici. Come tutti ero scettica, non credevo di avere risultati, è stata durissima stravolgere la mia esistenza e anche quando sono dimagrita non me ne sono resa conto finché non mi sono affidata a uno psicologo. Non è stato facile gestire il cambiamento e ancora oggi io mi sento obesa. Lo sarò finché non avrò chiuso il cerchio della ricostruzione del mio corpo demolito. Lo considero un punto di partenza, sono pronta a rimettermi in gioco per raggiungere finalmente la serenità”.

Nei dimagrimenti così importanti, infatti, perdere peso significa anche ritrovarsi con un eccesso di pelle che va rimossa. Eleonora si è sottoposta alla prima di due operazioni., quella per ricostruire braccia, seno e torace. Per il secondo intervento dovrà attendere almeno 3 mesi.

 

“Oddio, siamo diventati enormi”. Pesavano oltre 330 chili, così grassi da non riuscire a sedersi vicino. Una vecchia foto ha però cambiato la loro vita per sempre. E oggi…guardate qui