In un incidente salva la vita alla sua ragazza ma resta orribilmente sfigurato, il viso letteralmente sciolto. Quando lo vedono, i bambini piangono terrorizzati. Poi la decisione che cambia tutto: ecco com’è oggi


 

Mitch Hunter aveva solo 21 anni anni quando la sua vita è cambiata per sempre. North Carolina, alba di un giorno qualunque di quindici anni fa. L’auto, guidata da un suo amico con a bordo tre persone sbanda paurosamente e si va a schiantare contro un pilone elettrico a 10mila volt. Una vita racchiusa in un momento, un momento in cui Mitch, soldato dell’esercito degli Stati Uniti, decide istinticamente di pensare alla vita delle persona che gli stava accanto.

Per vedere il viso di Mitch oggi clicca sul tasto next



 

Fece in tempo a spingere via la passeggera accanto a lui per metterla fuori pericolo. Ma subito dopo, una scarica elettrica partita dal piede ha attraversato il suo corpo ed è arrivata al volto. Nel giro di cinque minuti il suo viso si era letteralmente squagliato. Fu l’inizio di un calvario. Pur avendo subito inizialmente più di 20 operazioni correttive – innesto della pelle prelevata dalle gambe, braccia e schiena – la sua faccia era irriconoscibile. I bambini che lo incontravano per la strada, vedendolo, iniziavano ad urlare. Nel disperato tentativo di riconquistare un po’ di normalità, Hunter nel 2011 si è proposto per diventare una delle prime persone al mondo a beneficiare di un trapianto facciale. Una scelta nata dopo la scoperto delle gravidanza della fidanzata Katarina, che mai, nonostante tutto, lo aveva abbandonato.