Trovata morta in casa, giovane mamma lascia 4 figli: “Eri l’amore”


Un frase sibillina su Facebook poi il dramma. Alli MacDonnell, ex modella 36enne di Dublino, è stata trovata morta in casa. «Va bene per un uomo chiamare una donna brutta e cicciona?», aveva scritto. Una frase che, molto probabilmente, era stata etichettata in quel modo da un uomo, poi è stata trovata vita nella sua casa senza per cause ancora sconosciute ma la polizia sta trattando il caso come un suicidio. Alli MacDonnell, era un’attivista vicino al mondo dell’autismo.

«Queste parole possono spingere le persone sul bordo del precipizio», aveva scritto ancora Alli MacDonnell nel suo post che ha ricevuto tantissimi commenti di supporto prima dell’arrivo della notizia della sua morte. La spingevano a superare l’abuso e a non curarsi delle parole, poi il dolore ha superato la paura. «Siamo asso «Con il cuore pesante, l’Irlanda ha appena perso una delle donne più divertenti, più testarde e audaci che abbia mai conosciuto, una delle prime modelle con cui abbia mai lavorato, dieci anni in cui hai cercato di infondermi coraggio», scrive uno dei suoi capi quando lavorava come modella. Continua dopo la foto







«Era una voce molto forte per l’autismo e come madre e sosteneva così tanto i suoi figli e la carità», così invece la descrivono coloro che collaboravano alle iniziative di solidarietà legate all’autismo. «Alli ha lavorato instancabilmente per aumentare la consapevolezza dell’autismo. Lei era l’amore bella dentro e fuori, una madre straordinaria», dicono di lei gli amici. Continua dopo la foto




Il suicidio rappresenta un problema importante in Europa. Al primo posto in Europa vi è da sempre la Lituania, con 30,28 suicidi ogni 100 mila abitanti. Siamo a livelli altissimi se pensiamo che in Italia siamo a 6,07. Dopo la Lituania a distanza vi sono Lettonia, Ungheria, Slovenia, Belgio Estonia, tutti sopra quota 15 suicidi ma sotto i 20. Spetta alla Grecia con 4,69 il record minimo, se non vogliamo considerare il 2,18 della Turchia. Dopo l’Italia appunto, Regno Unito con 7,35, Spagna con 7,51. Continua dopo la foto


 


E’ evidente la dierenza tra Sud e Nord Europa, e forse ancora di più tra Ovest ed Est. E’ a Nord Est, quindi, tra i Paesi Baltici, che si raggiungono i massimi tassi di suicidio, più alti anche di quelli scandinavi, superati del resto pure dai Paesi ex comunisti dell’Europa centrale, eccezion fatta per la cattolica Polonia.

Ti potrebbe anche interessare: Sanremo 2019: il significato di ‘Abbi cura di me’, la canzone di Simone Cristicchi

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it