Cerca di salvare la figlia dalle onde, ma poi accade l’imprevedibile. La storia di un padre che ha commosso tutti. Ecco cosa è successo… (preparate i fazzoletti)


 

Il padre di una bambina di 6 anni è morto nel tentativo di salvarla dall’annegamento, giusto qualche ora prima del funerale di suo padre . William Moritz, di 28 anni, si è tuffato in mare sulla spiaggia Jacksonville, in Florida, dopo aver visto che la figlioletta Maddy  veniva trascinata sotto l’acqua dal mare grosso. Il fatto è accaduto Sabato alle 10.45 come riportato dall’emittente WSB. Entrambi sono stati portati in ospedale, dove i medici dichiarato la morte dell’uomo. Maddy è sopravvissuta ed è stata rilasciata dall’ospedale nella notte di Sabato .

(Continua a leggere dopo la foto)










Era sulla spiaggia a Jacksonville, in Florida, quando si è accorto di aver perso di vista la figlioletta di sei anni Maddy, quando ha visto che si è tuffata nell’oceano e stava per essere trascinata dalla corrente si è lanciato in suo soccorso. Il 28enne è riuscito ad afferrarla e a trarla in salvo, ma le onde erano troppo alte e agitate. Soccorso dagli altri presenti in riva è stato portato in ospedale, ma è morto poco dopo. 

La sua famiglia si stava preparando per tenere, su quella stessa spiaggia dove William ha perso la vita, una cerimonia per dire addio al padre di Mortiz , che è morto due settimane fa.

 Come risultato di salvare la vita di Maddy ha in ultima analisi, il suo perduto , ‘ una pagina Go Fondo Me istituito per gli stati di famiglia .

William era andato sull’oceano prima di mezzogiorno il Sabato e i bagnini avevano detto che il mare in quel momento era pericoloso. Hanno riferito che le correnti erano molto forti e che già in quella mattinata avevano salvato molte altre persone. La famiglia di Moritz per questo motivo aveva annullato il funerale del padre per quel giorno .

“E ‘stato davvero forte” ha dichiarato la sorella Ginevra Moritz  al Washington Post nel pomeriggio di Lunedi . “Stava cercando di nuotare a riva, ma le onde lo hanno travolto, tirandolo dentro”. Ginevra Moritz, ha detto un altro parente, ha dovuto afferrare la bambina mentre si avvicinava alla riva, e non è riuscita ad aiutare il fratello. 

La madre di  Moritz lo ha descritto come un uomo con un cuore grandissimo e molto altruista. Ha detto che lui era sempre lì per i suoi amici e la famiglia. “Non c’è mai stato un momento, in cui non ha messo gli altri prima di se stesso. Chiunque poteva  chiedere a Bill” ha aggiunto. “Era il tipo di persona che tutti erano grati di avere nella loro vita e sono stata così fortunata ad averlo nella mia. La figlia – ha detto la donna – era il suo mondo e ha sempre parlato di lei con una scintilla negli occhi”. 








 

“Ha dato la sua vita per salvare la mia”, parla la moglie della vittima del traghetto in fiamme

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it