Nascono premature, ma sopravvivono: “Avevano solo il 10% di possibilità”


Kambry e Keeley Ewoldt passeranno alla storia. Il loro caso ha dell’incredibile e sta facendo il giro del mondo. Le gemelline sono nate alla 22esima settimana di gestazione, quindi 18 settimane di anticipo,  ma sono vive e sane. Nate nello stato dell’Iowa, negli Usa, le due sono un vero miracolo. I medici avevano dato poche speranze ai genitori, perché visto il loro stato prematuro le possibilità che potessero sopravvivere, entrambe, erano veramente molto basse.

Come riporta anche la stampa locale, le bambine avevano solo il 10% di possibilità di poter sopravvivere, eppure ce l’hanno fatta. Quando la loro mamma era incinta le era stato diagnosticata la sindrome da trasfusione feto-fetale (TTTS), una condizione clinica che comporta una distribuzione ineguale della quantità di sangue che si porta dalla placenta ai gemelli e che in molti casi porta al decesso. (Continua a leggere dopo la foto)



La donna si è sottoposta a un delicato intervento alla 17esima settimana dentro il suo utero, ma le ha provocato un parto prematuro. “La TTTS può essere fatale per entrambi i gemelli perché crea un flusso sanguigno irregolare che solitamente porta alla morte”, ha detto uno dei medici. “Tantissimi pazienti muoiono prima ancora di nascere, le nostre gemelline sono state un miracolo”. (Continua a leggere dopo la foto)




L’intervento a cui è stata sottoposta la donna è stata gemelli sono stati sottoposti a intervento chirurgico in utero all’ospedale pediatrico di Cincinnati per scollegare i vasi sanguigni – ma anche quando trattati il ​​disturbo spesso causa un parto prematuro.La madre dei gemelli, Jade Ewoldt, 28 anni, di Dysart, Iowa ha detto di essere rimasta scioccata quando si è resa conto di aver rotto le acque a casa, il 23 novembre scorso. “Ero così arrabbiata e spaventata”, ha detto affermando di aver pregato che le bambine non nascessero in casa. Fortunatamente le piccole hanno aspettato abbastanza a lungo perché la madre arrivasse in ambulanza in ospedale, ma quando sono nate erano piccolissime e i medici sono stati molto chiari. (Continua a leggere dopo la foto)

 


Le bambine hanno solo il 10% di possibilità di sopravvivenza. Al momento, però, le bambine stanno crescendo regolarmente e non presentano alcun problema relativo anche alla patologia che era stata diagnosticata in gravidanza. Kambry e Keeley Ewoldt resteranno in ospedale fino al 29 marzo, data di scadenza della gravidanza e poi potranno tornare a casa insieme alla mamma, al papà e ai fratellini.

Uomini e Donne, Ivan Gonzalez a rischio. Cosa è successo