“Papà, mi compri gli assorbenti?” e lui, pieno di buone intenzioni, va al supermercato. Dopo pochi minuti, però, un dubbio atroce lo assale. Inizia così la storia che ha mandato in delirio il web… Sì, è successo veramente


 

Ci sono per le quali una figlia sa di poter sempre contare sull’appoggio paterno. E non parliamo soltanto dei soldi da chiedere quando si è in procinto di uscire con le amiche la sera. Una figura capace di dispensare consigli preziosi lungo le varie tappe della crescita, una spalla sulla quale piangere di fronte a difficoltà apparentemente insormontabili. Certi argomenti, però, con i papà dovrebbero rimanere tabù. Il rischio, altrimenti, è quello di trovarsi in situazioni davvero imbarazzanti.

(Continua a leggere dopo la foto)



Vedere per credere l’incredibile storia di Tia Savva, raccontata dal tabloid inglese Metro, che non potendo andare di persona al supermercato a causa di un contrattempo ha deciso di delegare al genitore un’operazione semplice quanto fondamentale: acquistare una confezione di assorbenti. Il risultato è una lungo scambio di messaggi che ha fatto il giro del web.

Sentendosi a disagio perché osservato da altre donne tra gli scaffali, il padre ha infatti deciso di chiedere aiuto via sms alla figlia. “Quali devo prendere” chiede lui, imbarazzatissimo. “Quelli profumati e con le ali” le risponde la ragazza. Seguono una serie di esilaranti scambi che vanno dal “Come faccio a capire se profumano? Devo odorarli?” al “Le ali? E cosa sono?”.


 

Il tutto si chiude con l’uomo che chiede se dovesse comprare anche delle particolari pomate, spiegando poi “Pensavo che in quei giorni lì usaste delle pomate particolari”. Tia decide di pubblicare tutto e l’incredibile scambio virtuale tra i due ha subito raggiunto e superato i 10mila “mi piace”. Con buona pace del mortificato papà, che probabilmente non vorrà mai più ripetere una simile esperienza.

 

”Se sei un vero uomo usi gli assorbenti”. E diventa un idolo del web, ecco perché