“Da 22 anni riesco a mangiare soltanto salsicce e patatine fritte. Aiutatemi”. L’appello di questo ragazzo che vive una situazione unica al mondo. Ecco la sua incredibile storia


 

Da ben 22 anni mangia lo stesso identico menù, fatto principalmente di salsicce e patatine fritte. Una costante da quando era un bambino e ha iniziato a rifiutare qualsiasi altro tipo di piatto. Ora, però, quest’uomo ha deciso di uscire allo scoperto e chiedere aiuto per riuscire a risolvere il suo problema.

(Continua a leggere dopo la foto)



 

A raccontare la storia di Daniel Pennock, 26enne già padre di due figli, è il tabloid inglese Sun. L’uomo dice di sentirsi male ogni volta che cibi diversi da quelli che è abituato a mangiare si avvicinano alle sue labbra. Dalla lista sono escluse pochissime pietanze: oltre a salsiccia e patatine, pane, banane e mele. Nient’altro. La dieta squilibrata e prolungata nel tempo ha ovviamente portato con sé anche un notevole aumento di peso, oltre a creare problemi in precedenza sotto il profilo sentimentale: un’ex ragazza ha infatti lasciato Daniel perché stanca di non poter uscire a mangiare fuori a causa delle sue difficoltà alimentari.


“Non penso di aver mai addentato un vegetale in vita mia – confessa lui – è più forte di me, mi fa star male. Ma voglio uscire da questa situazione, voglio farlo per la mia famiglia”. La madre pensava fosse soltanto un capriccio, poi ha capito che la situazione era più grave. I medici parlano di disturbo alimentare selettivo, condizione che porta al consumo esclusivo di alcuni alimenti senza alternative.

Lui, che era arrivato a pesare anche 120 chili, è ora riuscito a rimettersi in forma grazie all’esercizio fisico, ma a causa della sua dieta singolare non riesce a ottenere del tutto i risultati sperati. Ora ha trovato una specialista a Londra capace di aiutarlo, ma l’alto costo di ogni seduta (quasi 400 euro l’una) gli crea non poche difficoltà.

 

“Ecco cosa non dovete mangiare al McDonald’s”: la denuncia di un dipendente fa il giro del web