Parte per la luna di miele, doveva essere il giorno più bello della sua vita e invece per lei inizia un incubo. La scoperta choc di questa giovane sposa sul marito


 

La proposta, il fatidico “sì”, lo scambio delle fedi. E poi via, per una luna di miele da sogno insieme all’uomo della sua vita. La favola di questa donna si trasforma però di colpo in un incubo a occhi aperti quando apre per il caso il computer del marito. Quello che scopre è infatti davvero terribile.

(Continua a leggere dopo la foto)








 

Protagonista della vicenda, raccontata dal tabloid inglese Sun, è la 24enne Jazmin Cullen, che aveva già pianificato di trascorrere il resto della vita a fianco del suo Jason. Ma la drammatica scoperta è dietro l’angolo: “Avevamo deciso di trascorrere una settimana a Brighton, nel Sussex, prima di andare a trovare mia nonna Jennifer che si trovava lì in città. A quel punto è successo tutto”.

L’anziana signora, infatti, apre per caso il laptop di Jason e all’interno trova una serie di fotografie pedopornografiche che ritraggono bambini in tenerissima età. Di lì a poco, ecco saltar fuori il passato dell’uomo, già in passato finito in carcere per un anno perché accusato di possedere un archivio con oltre 8.000 immagini dello stesso genere, che aveva condiviso sul web. Uscito dal carcere, aveva cambiato nome all’anagrafe per cancellare i suoi precedenti, ingannando così anche Jazmin che mai avrebbe sospettato di lui.




 

“Il giorno più bello della mia vita si è trasformato nel peggiore degli incubi. Ho pregato che fosse un errore, invece era tutto vero”. La moglie ha così subito avvertito la polizia, che è intervenuta arrestando l’uomo. Cullen stavolta se l’è cavata con 18 mesi in comunità e una multa, ma per la povera sposa la storia non ha ancora avuto il lieto fine. L’uomo rifiuta infatti il divorzio, e così lei si ritrova a condividere quel cognome pesantissimo.

“Rimanere sposata con lui è come un monito costante. Ogni volta che ricevo una lettera e leggo il mio nome, mi sento distrutta. Le pratiche sono avviate e, anche senza il suo consenso, a breve potrò iniziare una nuova vita. Dovrò farmi forza, ho ancora addosso i segni dell’accaduto”.

 

“Questo pedofilo fotografava i miei bambini”, mamma lo racconta su Facebook. Ma la realtà..

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it