Nonna Walchiria, 96 anni e nessuna voglia di andare in pensione: cosa fa tutte le mattine


C’è chi – e sono parecchi – non vede l’ora di andare in pensione e chi – e sono ancora di più – sogna a occhi aperti quel momento pur sapendo che non arriverà mai o quantomeno troppo tardi. E poi c’è nonna Walchiria, che non sarà l’unica al mondo ma è di certo un caso raro. Rarissimo. Ha 96 anni, abita a Stra, nella provincia di Venezia e non vuole proprio saperne di passare le giornate a casa, sul divano, o, per dire, a giocare a carte con le amiche.

Ha lavorato per una vita e non ha la minima intenzione di smettere, nemmeno adesso che ha spento 96 candeline. Perché “lavorare è bello”, continua a ripetere. Così, tutte le mattine, la signora Walchiria Boldrin si alza e va in fabbrica. In quell’azienda di Stra che confeziona tacchi che fu di suo marito e che ora è passata nelle mani del figlio. E svolge egregiamente il suo lavoro: si coordina coi colleghi e, come detto, non sembra proprio aver voglia di godersi il meritato riposo alla sua età. (Continua dopo la foto)




“Qui mi sento a casa, non ho assolutamente voglia di andare in pensione. Poi cosa farei tutto il giorno? Io mi annoio se non ho nulla da fare. Non sono capace a stare ferma”, ha raccontato la signora Boldrin alle telecamere della trasmissione condotta da Federica Panicucci Mattino Cinque a cui ha mostrato anche di cosa si occupa quotidianamente. In quell’azienda lavora da ben ottantacinque anni e tutti i colleghi, che ovviamente sono anche parecchio più giovani, la ammirano. (Continua dopo la foto)



“Avere una signora con così tanta esperienza, così attenta è un plus sicuramente per noi che lavoriamo con lei”, ha raccontato uno dei dipendenti dell’azienda di Stra. Hanno tutti un ottimo rapporto con lei. E, ancora, assicurano dalla fabbrica che la nonnina quando sfoglia le riviste di moda riconosce anche i lavori della sua azienda. La storia di nonna Walchiria ha conquistato tutti da quando è stata raccontata in tv, ma come detto ci sono anche altri casi, seppur rari, di ‘nonni sprint’ che non riescono a rinunciare al lavoro. (Continua dopo la foto)


 


Come il signor Antonio Mancinelli, classe 1911, originario di Napoli ma emigrato a New York. È il barbiere più anziano del mondo e a ottobre scorso, quando i giornali si sono occupati di lui, la sua storia ha fatto presto il giro della rete. Era già entrato nel Guinness dei primati quando aveva 96 anni come il barbiere più anziano al mondo ancora al lavoro ma da allora il suo primato ha superato abbondantemente un altro decennio. Oggi ha 107 anni, lavora dalle 12 alle 20, ogni giorno, pare non si dia mai malato e guida fino alla bottega. “Lavorare mi aiuta a non pensare ai giorni che passano“, ha detto nonno Anthony, come lo chiamano in America.

Nonna Rosa idolo dei social. Vola a 89 anni per la prima volta: il motivo. Ryanair le dedica un post su Facebook