Uccide e brucia viva la nipote di 2 anni, la nonna killer si chiama Carolyn Jones


Una storia macabra che suscita un profondo senso di disgusto ed ha per protagonista una donna, Carolyn Jones, di 42 anni. Carolyn Jones abita a Shaw, una città nello stato americano del Mississipi. Carolyn Jones è una nonna. Affettuosa, almeno così sembrava. Perché quanto ha fatto ha lasciato tutti senza parole, oltre che un profondo senso di disperazione nel cuore di amici, parenti e genitori. Haaccoltellato la nipotina di nemmeno 2 anni e poi l’ha gettata nel forno acceso, mentre forse la piccola era ancora viva: lo Stato americano del Mississippi è sconvolto da quanto accaduto a Shaw, cittadina da nemmeno duemila abitanti, lo scorso lunedì.Sul corpo della bambina erano presenti diverse bruciature e lo sceriffo della contea di Bolivar Kelvin Williams ha dichiarato di non aveva mai visto “nulla del genere”.La piccola Royalty Marie Floyd è stata trovata ancora dentro il forno della casa da un parente, che ha subito allertato le locali autorità. (Continua dopo la foto)







Al momento sono ancora sconosciuti i motivi che hanno spinto la donna a tanta violenza sulla nipote, per la cui morte è stata accusata di omicidio di primo grado. Intanto Veronica Jones, la mamma della piccola Royalty, ha aperto una raccolta fondi pubblica su GoFundMe per i funerali della figlia, che proprio il 17 ottobre avrebbe compiuto 2 anni. Gli Stati Uniti sono la nazione occidentale dove si registra il maggior numero di omicidi, spesso con armi da fuoco, che nel paese i cittadini possono acquistare senza problemi. (Continua dopo la foto)




L’opinione pubblica è abituata a episodi di cronaca nera, ma quanto fatto dalla Jones è davvero terribile. Ricorda un altro fatto terribile avvenuto ad Atlanta l’anno scorso che ha sconvolto l ‘intera comunità. Una madre di 24 anni, Lamora Williams, per vendicarsi nei confronti del papà dei suoi figli li ha uccisi cuocendoli vivi nel forno di casa. Inoltre, anche se lei nega, avrebbe ripreso la scena con il telefonino, dopodiché aveva mandato un eloquente video all’uomo, nel quale si vede consumare il delitto ed i cadaveri carbonizzati dei figli. (Continua dopo la foto)


 


La notizia era stata divulgata dalla stampa locale di Atlanta e poi rimbalzata anche fuori dai confini americani. La donna, una madre single, la notte tra il dodici ed il tredici ottobre avrebbe agito per vendetta nei confronti del padre degli ultimi due dei suoi quattro figli, Ja’Karter Williams e Ke’Younte Penn, rispettivamente di uno e due anni. Era stato il padre ad allertare le forze dell’ordine dopo aver ricevuto dalla donna lo sconcertantefilmato

Ti potrebbe anche interessare: L’Eredità, Flavio Insinna travolto dalle critiche: la domanda che fa infuriare gli utenti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it