Mai sentito parlare di ”parto orgasmico”? Angela lo ha provato e ora lo raccomanda a tutte le donne incinte: ”Le doglie ti rendono una leonessa sexy”


 

Il parto naturale, si sa, è doloroso. Almeno per la maggiorparte delle donne. Oggi però vi raccontiamo la storia di una giovane mamma che ha escogitato un modo davvero particolare per lenire i dolori del parto. O meglio, non solo per lenire, anche per trarne piacere. Sì, avete letto bene, ma ora vi spieghiamo nel dettaglio.

(Continua a leggere dopo la foto)








La protagonista di questo parto sui generis si chiama Angela Gallo, ha 30 anni, è di origine australiana, e, invece di ricorrere all’anestesia epidurale, preferisce quello che, tra virgolette, potremmo chiamare parto orgasmico. ”È una forma di sollievo naturale”, spiega Angela al Mirror e sul suo blog raccomanda questa pratica anche alle altre donne incinte: ”Il parto e il sesso – spiega la 30enne – passano per le stesse vie. Ormoni, sensazioni, attività cerebrale. È tutto fortemente intrecciato. Tante donne in tutto il mondo vivono il parto orgasmico, volevo provare anch’io”.

Poi entra nel dettaglio: ”Le doglie ti rendono una leonessa sexy – prosegue -. Ho scelto di far nascere il mio secondo figlio in casa, in un ambiente confortevole, circondata dalle persone che amo. E quando ho raggiunto i dieci centimetri di dilatazione, mi sono sentita più forte. Mio marito mi ha chiesto perfino di fare sesso, deve avermi letto nel pensiero. Ovviamente non ne avevo le forze, ma la stimolazione clitoridea mi ha aiutato. Ho spostato l’attenzione sul piacere e i picchi di dolore sono stati più gestibili”.

 

“Ecco come sarà la tua pancia dopo che avrai partorito”. Così Rachel diventa la star del web

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it