Pesa 362 chili e non è in grado di fare nulla, neanche il bidet. È quando suo figlio le inizia a lavare le parti intime (mentre lei prova grande disagio) che questa donna decide di trasformarsi. Diventando irriconoscibile…


 

Un’infanzia difficile, segnata dagli abusi sessuali da parte dello zio. E un’adolescenza trascorsa con un’unica consolazione: il cibo, la sola cosa capace di farle dimenticare gli orrori del passato. E così oggi questa donna è arrivata a pesare 362 chili, vivendo inchiodata a letto senza più riuscire ad alzarsi in piedi.

(Continua a leggere dopo la foto)







Protagonista di questa storia, raccontata dal tabloid inglese Sun, è Teretha Hollis-Neely, una signora americana di 47 anni. Il suo corpo ha iniziato a deformarsi all’età di 11 anni, quando era già capace di mangiare senza sosta. E col passare del tempo, la situazione è anche peggiorata. In particolar modo dopo la perdita del lavoro, un periodo di depressione che ha portato a un ulteriore aumento di peso.

Oggi la donna non è minimamente autosufficiente, e sono parenti e amici a doversi prendere cura di lei sotto ogni punto di vista. “È umiliante – spiega lei – Mio figlio deve toccarmi le parti intime per lavarmi ed io mi sento molto a disagio”. Alla fine, Teretha ha deciso di sottoporsi a un bypass gastrico per dimagrire e tornare a vivere:”Facevo tutto dal mio letto, era diventata letteralmente prigioniera del mio corpo”.




 

Un anno dopo l’operazione, è riuscita a perdere 153 chili e a tagliare un traguardo importante: camminare da sola, dopo anni in cui non riusciva più ad alzarsi senza qualche sostegno. Lei ha detto di essere consapevole delle difficoltà che dovrà ancora affrontare sul suo cammino, ma anche di essere pronta a superarle per il bene suo e dei suoi cari.


 

A 17 anni, dopo aver partorito, inizia a mangiare di continuo pane, maionese e patatine. E diventa così obesa che i medici le impongono di operarsi. Ma lei fa tutt’altro e ora…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it