Cammina per la strada poi, all’improvviso, le urla: la sua gamba va a fuoco tra lo choc dei passanti. Tutto per un’abitudine che abbiamo in tanti (e che forse cambieremo): ecco cosa gli è successo


 

Un’esplosione improvvisa, scambiata inizialmente per il rumore di un petardo. Poi, ecco che l’uomo abbassa lo sguardo e si ritrova con la gamba in fiamme, i pantaloni incendiati, il fuoco che risale pericolosamente verso l’alto. Protagonista di questa incredibile disavventura è stato Dan Walker, 20 anni, che porterà per sempre i segni dell’accaduto. Il giovane, già papà, stava camminando tranquillamente per strada quando si è trasformato in una sorta di torcia umana senza preavviso. Il motivo? La batteria della sigaretta elettronica che portava in tasca è scoppiata come un petardo, incendiando il tessuto dei suoi vestiti e causandogli cicatrici permanenti. Dan si trovava in quel momento in un centro commerciale di Birmingham. (Continua a leggere dopo la foto)



A raccontare la sua storia è stato il tabloid inglese Mirror, che ha raccolto la sua testimonianza: “Mentre camminavo e giravo per negozi ho sentito un botto e un fischio e la mia gamba è andata a fuoco. Lì per lì ho pensato che fosse esplosa una bomba sotto i miei piedi” ha raccontato. (continua dopo le foto)



 

Lui, incredulo e spaventato, si è subito tirato giù i pantaloni davanti alla folla, inorridita di fronte alla scena. Una volta ricoverato, gli hanno detto che saranno ora necessari degli innesti cutanei. I medici gli hanno detto che avrebbe finito per perdere la gamba se avesse indossato i jeans quando la batteria è esplosa. “Non so se riuscirò mai a dimenticare quello che è successo. Di certo, non augurerei a nessuno il dolore che ho provato” ha concluso lui.

Anche la Gran Bretagna ripiomba nell’incubo terrorismo. “Ho una bomba e sono pronto a farla esplodere”