Una foto normale, un retroscena sconvolgente. L’uomo, vedovo, decide di risposarsi, poi alla seconda moglie succede qualcosa di ‘imprevisto’. E, a quel punto, si scopre tutto…


 







L’uomo spiegò di essere riuscito a raggiungere la donna e assicurò che fosse ancora viva: quando però giunsero i paramedici (il rescue team non riuscì a utilizzare l’elicottero perché il luogo dell’incidente si trovava in una gola piuttosto stretta), la donna era già morta. Ma il dettaglio che fa rabbrividire è che entrambe le donne sono morte nel dodicesimo anno del loro matrimonio con Harold. Un particolare che si è andato ad aggiungere ai tanti che “non quadrano” nelle versioni che l’uomo ha sempre dato dei due incidenti. In particolare, per quanto concerne la morte di Toni, gli inquirenti hanno notato come la donna non avesse più al dito l’anello di diamanti del valore di oltre 20mila sterline e come avesse invece accanto, intatta, la sua macchina fotografica (che non avrebbe subito danni durante la caduta).

(continua dopo la foto)






Così, quando nel 2015 si è giunti a processo, la posizione di Harold si è aggravata notevolmente e gli inquirenti ora lo accusano di duplice omicidio. Ricostruendo anche i movimenti bancari, i poliziotti hanno scoperto che, pochi mesi prima della sua morte, la seconda moglie Toni aveva sottoscritto una polizza assicurativa di oltre 3 milioni di sterline proprio in favore del marito. L’imputato d’altro canto nega tutto. E a pensarci bene in entrambi i casi manca un dettaglio fondamentale: un testimone.

 

Ti potrebbe anche interessare: “Amore aiutami, c’è un estraneo in casa”. E, dall’altra parte, il marito ascolta impotente al telefono ciò che di orribile stava succedendo alla moglie…

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it