Coi suoi 420 kg era l’uomo più grasso del mondo ed è morto proprio il giorno di Natale. Ora parlano i medici: “Ecco cosa lo ha ucciso, quella roba la consumate anche voi”


 

Era l’uomo più grasso del mondo, ma è stato stroncato da un malore il giorno di Natale. Ora, è arrivata la verità dietro la scomparsa di Andres Moreno, 38 anni, che col tempo era arrivato a pesare la bellezza di 420 chili, un record che lo aveva reso famoso in ogni angolo del pianeta.

(Continua a leggere dopo la foto)








A rivelare il dettaglio sul suo decesso è stato il medico personale dell’uomo, Jorge Ojeda. Moreno, che viveva a Ciudad Obregón a Sonora in Messico, aveva cominciato a bere più di sei energy drink al giorno. Una passione che, a lungo andare, si è rivelata per lui fatale.

Il dottor Ojeda ha infatti spiegato: “Per un uomo obeso, anche se stava perdendo peso e stava cominciando a fare movimento, esporsi a uno stimolante può causare un battito cardiaco irregolare, e un attacco di cuore può portare alla morte”.

L’organizzazione Gastric Bypass Mexico, che aveva organizzato un intervento chirurgico per Moreno nei mesi precedenti, ha aggiunto che una persona normopeso e senza problemi di salute dovrebbe bere 42 lattine di Coca-Cola in tre giorni per eguagliare il consumo di Moreno di bibite energetiche.

Addio all’uomo più grasso del mondo, era arrivato a 450 kg

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it