Va in ospedale per il parto cesareo, ma quando le aprono la pancia accade l’incredibile. Una storia davvero assurda che ha fatto il giro del mondo


 

Era al settimo mese di gravidanza quando, dopo un controllo di routine, la ginecologa le dice di colpo che ha bisogno di un taglio cesareo d’urgenza, altrimenti il parto avrebbe rischiato gravi complicazioni. Ma quando la donna finisce sotto i ferri, ecco che succede l’incredibile.

(Continua a leggere dopo la foto)







Protagonista di questa storia raccontata dal tabloid Sun è Ambra Hughes, 21 anni. La giovane neo mamma, sbalordita e un po’ preoccupata, non aveva potuto fare altro che accettare il consiglio, dopo essere stata rassicurata che l’operazione sarebbe andata molto bene e non ci sarebbero stati rischi.

Al momento del ricovero in ospedale, viene portata in sala parto e sottoposta all’anestesia: ma quando i dottori hanno aperto il ventre, ecco l’imprevisto. Dentro sembrava infatti non esserci nessun bambino. Per 120 interminabili secondi hanno cercato il neonato, mentre sua madre pian piano diventava sempre più preoccupata.

“E’ stato terribile – racconta lei – mi aspettavo che i dottori mi porgessero mio figlio, ma quando ho visto che lo cercavano senza trovarlo ho avuto paura“. Fortunatamente il neonato si era solo “nascosto” e dopo un po’ ha cominciato a piangere, rivelando la sua effettiva presenza.

”Mi fa male la pancia”, i medici pensano ad un’ulcera ma quando lo operano… (non ci crederete)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it