La figlia torna da scuola visibilmente turbata. Così la madre inizia a indagare e scopre una verità agghiacciante. Ecco cosa succedeva di orribile tra quei banchi…


 

Ha visto tornare a casa la figlia da scuola e si è accorta che qualcosa, in lei, non andava. Strana, silenziosa, introversa. Così la madre della ragazza, 13 anni, ha iniziato a indagare, segnalando ai carabinieri che temeva fosse successo qualcosa di brutto all’interno delle aule dell’istituto. E alla fine, è emersa una verità davvero terribile, che ha già scosso alunni e genitori del posto.

(Continua a leggere dopo la foto)



Un professore di musica di una scuola media di Cagliari è infatti ora accusato di aver avuto rapporti sessuali con una sua alunna di 13 anni e di aver mostrato attenzioni verso un’altra di dieci. L’uomo si trova già in cella nel carcere di Uta. Le indagini non sono al momento finite, e gli investigatori sospettano che l’insegnante, in virtù della sua posizione a scuola, potrebbe aver avvicinato altre ragazzine approfittando di loro.

I fatti contestati risalgono all’estate 2014. Stando alle accuse, il docente sarebbe riuscito ad ottenere la fiducia di una delle alunne minorenni manipolandola al punto di creare un forte legame di complicità, finalizzato però agli abusi. A fare scattare le indagini è stata proprio la segnalazione della madre della ragazza.

Oltre alla conferma del rapporto con la giovanissima, è emerso il tentativo di approccio del professore con una seconda minorenne. Ora gli investigatori cercheranno di appurare se il 64enne abbia avvicinato altre giovani alunne.

“Ha abusato del nostro Chihuahua”, la moglie lo riprende, lo denuncia e…