“Mamma arrivo”. Le ultime parole poi la scoperta. Lo trovano così


«Mi dispiace per tutti quelli che staranno male. Per favore, non pensate che io sia egoista. Non ero il migliore dei figli e degli amici. Non vedo l’ora di vederti mamma», sono le parole postate sabato mattina prima di suicidarsi e dopo aver pubblicato una foto insieme alla mamma quando era piccolo. Il cadavere di una giovane star del calcio gallese, Brendon Holder è stato trovato qualche ora più tardi, come riporta Metro. Non ha retto alla scomparsa della madre. Calciatore del Carmarthen Stars, è morto nella sua casa nel Galles occidentale. «Brendon ha toccato la vita di molti e per questo mancherà a tutti», l’omaggio del fratello, mentre un amico ha scritto: «Se solo sapessi quante persone ti avevano nel cuore. Mi mancherà quel sorriso sfacciato ogni giorno». In lutto anche la sua squadra di calcio, che ha annullato le partite previste nel weekend dopo la tragedia: «Siamo devastati. Abbiamo perso un ragazzo magnifico e un giocatore di talento che ha segnato tanti goal per il club e ci ha aiutato per la promozione». (Continua dopo la foto)




Le autorità hanno aperto un’inchiesta per stabilire l’esatta dinamica della morte, ma non c’è dubbio sul suicidio. Dei 5,2 milioni di decessi registrati nell’Unione europea nel 2015, sono stati dovuti ad autolesionismo intenzionale (suicidio) 56.200 (1,1%). Quasi 8 suicidi su 10 (77%) hanno riguardato gli uomini e circa il 31% persone di età compresa tra i 45 ei 60 anni.In termini assoluti, Germania (10.200 morti) e Francia (9. 200) sono stati i due Stati membri che hanno registrato il maggior numero di suicidi nel 2015. (Continua dopo la foto)



Seguiti dalla Polonia (5.400), Regno Unito (4.700), Italia (4.000) e Spagna (3.600).Tuttavia, per un confronto tra paesi, i dati assoluti vanno adattati alle dimensioni e alla struttura della popolazione di ogni singolo Stato.Così la classifica che stile Eurostat cambia e con 30 suicidi per 100.000 abitanti, la Lituania ha registrato il più alto tasso di suicidi tra gli Stati membri dell’Ue. La seguono Slovenia (21), Lettonia e Ungheria (entrambi 19), Belgio e Croazia (entrambi 17) ed Estonia (16). (Continua dopo la foto)


 


Sul versante opposto troviamo tra gli Stati con i tassi più bassi di suicidio Cipro (4 suicidi ogni 100.000 abitanti), Grecia (5), Italia (6), Regno Unito (7), Spagna e Malta (entrambi 8), quindi anche molte nazioni con i valori più alti in termini di numeri assoluti.

Ti potrebbe interessare: “Volevano festeggiare insieme”. Amici da una vita, partono in 3 e scompaiono nel nulla