“Non chiamatemi genio”. Carlos Santamaria, il 12enne universitario che emula Young Sheldon


Un dodicenne all’università. E, per non farsi mancare nulla, studierà Fisica Biomedica, mica pizza e fichi. Succede in Messico dove Carlos Santamaría Diaz, 12 anni, è già stato soprannominato Young Sheldon. Sì, proprio come il simpatico personaggio protagonista della serie TV americana “The Bing Bang Theory”. Carlos è il primo minore ammesso dalla Università Nazionale Autonoma del Messico e ha preso parte alle lezioni, presso la Facoltà di Scienze laurea in Fisica Biomedica, a partire da lunedì 6 agosto 2018. Lui, così piccolo e già studente universitario, non si considera un genio. Il piccolo ha risposto senza esitazione alle domande della stampa da una sedia blu, troppo grande per il piccoletto. Il ragazzo, i cui piedi toccavano a malapena a terra, ha riso e scosso la testa quando un giornalista gli ha chiesto se si considera un genio. “Non mi piace usare quella parola”, ha risposto. (Continua a leggere dopo la foto)



Carlos ha superato l’esame di ammissione presso l’Università Nazionale Autonoma del Messico e ha già completato gli studi preparatori presso la facoltà di chimica, all’interno del suo centro di scienze genomiche. Il più giovane universitario, originario della città occidentale di Guadalajara, ha scoperto la sua passione per caso. Annoiato dalla scuola scuola pubblica in tenera età, ha scelto la strada di Internet: è grazie alla rete se ha imparato il calcolo e la fisica da solo. All’età di 9 anni ha partecipato a programmi universitari in chimica analitica, biochimica e biologia. (Continua a leggere dopo la foto)


Durante la conferenza stampa il piccolo Carlos Santamaria passa nervosamente le mani tra i capelli ma parla con entusiasmo quando gli chiedono quale sia il suo obiettivo: “Trovare cure per le malattie rare”. Il suo comportamento è oltremodo maturo per un bimbo di soli 12 anni: quando un fotografo gli ha chiesto di posare con un animale domestico lui ha tirato fuori il suo peluche da cui non si separa mai. Quando gli è stato chiesto se si è mai sentito isolato a causa della sua intelligenza, Carlos ha sottolinato “La verità è che, no, mi sento come se l’università fosse stata molto buona con me, specialmente con la facoltà di chimica”. (Continua a leggere dopo la foto)


Sua madre, Arcelia Diaz ha detto che come ogni mamma è orgogliosa di suo figlio. Carlos ha offerto un consiglio al presidente eletto del Messico, Andres Manuel Lopez Obrador: “Prima di tutto, gli direi di non commettere gli stessi errori dei precedenti presidenti”. I politici dovrebbero “prendersi cura del paese come se si prendessero cura di se stessi”, ha detto. “Questo è un paese pieno di persone che hanno sogni e allo stesso tempo non hanno sogni perché non hanno alcuna opportunità.” L’università ha detto che Carlos sarà trattato come qualsiasi altro studente, senza privilegi o benefici speciali. (Continua a leggere dopo la foto)

 

“¡Bienvenido!”, twitta dalla sua pagina ufficiale l’Università Nazionale Autonoma del Messico al suo nuovo iscritto. Un messaggio speciale perché speciale sarà il nuovo corsista. Carlos Santamaria, ne sentiremo sicuramente parlare in futuro…

Leggi anche: 

Ne sciogli un cucchiaino nel caffè o te ne bevi un bel bicchierone appena alzata. Può darsi che l’acqua e limone a digiuno ti abbia stancato, può darsi che non ti sia mai andata a genio e ci sta. L’alternativa? Esiste (e funziona). Fallo tutti i giorni e in un attimo sarai più magra (e bella) senza fatica