La fidanzata dedica troppe attenzioni al cagnolino e così lui, ingelosito, mette in atto una vendetta atroce. Una storia terribile che ha scioccato il web


 

Lei, la sua ragazza, dedicava troppe attenzioni al cagnolino, al punto da farlo ingelosire ferocemente dell’animale. E così la sua reazione è stata davvero terribile. Una storia a tinte horror che ha subito fatto il giro del web, scioccando gli utenti che subito hanno commentato disgustati.

(Continua a leggere dopo la foto)



Anthony Bruce, un ragazzo inglese di 19 anni, è stato infatti condannato dal tribunale di New Castle per aver ucciso il cagnolino della sua fidanzata, di cui era diventato estremamente geloso. Il giovane riteneva che la sua compagna trascorresse troppo tempo con l’animale e che a farne le spese era lui: sentendosi inferiore al barboncino ha così deciso di mettere in atto una tremenda vendetta.

Il ragazzo ha infatti riempito una vasca da bagno con acqua bollente, poi ha afferrato il cagnolino e l’ha immerso, facendolo annegare. La fidanzata al rientro ha trovato la povera bestiola già morta, interrogandosi per settimane sulle cause del decesso. Bruce alla fine ha confessato e ammesso le sue responsabilità.

Davanti ai giudici ha raccontato di essersi ingelosito del cagnolino perché riceveva molte attenzioni ed era diventato inseparabile dalla sua padrona. Increduli, i giudici non hanno potuto far altro che spiccare una sentenza di condanna a sedici settimane di domiciliari. Ovviamente la relazione tra i due è subito stata interrotta.

“Un fine settimana a testa”: la sentenza per l’affidamento del cane dopo la separazione