La figlia su Facebook: “Papà ha bisogno di un rene”. E un estraneo lo dona


Una storia positiva della Rete e della sua capacità di veicolare solidarietà. Eppure Raleigh Callaway, 49enne americano, ne è testimone. Colpito da una insufficienza renale al quinto stadio, l’unica via per continuare a vivere era un trapianto. Forse un po’ per gioco e con la speranza remota di trovare un donatore ha posato per uno scatto con la moglie e le sue due figlie. In primo piano un cartello con su scritto: “Papà ha bisogno di un rene”.



La foto è stata postata su Facebook e nel giro di poche ore ha fatto il giro del web diventando virale e dando vita a una gara di solidarietà con centinaia di persone che si sono offerte in ogni modo di aiutarli con tutti i mezzi possibili. Poi è arrivato Chris Carroll, un assistente sanitario di McKinney, in Texas. «Quando ho visto l’immagine delle bambine sono rimasto colpito – ha raccontato il donatore – e ho sentito che dovevo andare in suo soccorso. Era come se mio padre avesse bisogno e non potevo tirarmi indietro». E così, dopo aver scoperto di essere un donatore compatibile, ha deciso di mettersi a disposizione. Il 27 settembre i due sono stati sottoposti all’intervento che è stato eseguito con successo: Raleigh si riprenderà in tre mesi e potrà ritornare alla sua vita. Grazie a Facebook e alla solidarietà di un perfetto sconosciuto.