Si presenta a scuola con una gonna troppo corta, e così il preside la fa inginocchiare e… la grande umiliazione. Una punizione vergognosa


 

Si era presentata a scuola come tutti gli altri, ma con indosso una gonna leggermente più corta del solito. Lei, che per l’abbigliamento troppo provocatorio è stata punita dai rappresentanti dell’istituto, si è poi sfogata sui social: “Semplicemente vergognoso”.

(Continua a leggere dopo la foto)



A raccontare questa storia, che ha per protagonista la 17enne americana Amanda Durbin, è il quotidiano inglese Daily Mail. Lei, che frequenta la Edmonson County High School, si era presentata in classe con i leggins e una gonna giudicata evidentemente sconcia. La scuola, d’altronde, aveva già da tempo dichiarato guerra ad abbigliamento troppo poco in linea con il buon nome della struttura, al punto da vietare rigorosamente qualsiasi capo d’abbigliamento troppo provocante.

E così la ragazza, rea di aver violato il regolamento, è stata mandata in ufficio dal preside dove, oltre all’immancabile ramanzina da parte del rettore, è stata anche costretta a inginocchiarsi così da misurare la lunghezza della gonna con il pavimento. “Mi hanno fatto vergognare. In quel momento mi sono sentita insicura di me stessa – ha dichiarato Amanda commentando l’accaduto .” La giovane ha perso l’intera giornata di lezioni e sono stati chiamati i genitori con la richiesta di portare a casa la figlia a causa dell’abbigliamento poco adeguato.

12enne rapita e costretta a sposarsi. La decisione del giudice è terribile…