Le diagnosticano un cancro e nessuna speranza di sopravvivere. Fino all’ultimo Jess, 18 anni, non smette di lottare e sorridere. Ecco la sua “guida alla felicità” che ha commosso la rete


 

Tocca il cuore e  aiuta a capire cosa sia veramente importante nella vita. È la storia di Jess Fairclough, una ragazza di 18 anni di Liverpool morta a seguito di una rara forma di tumore al midollo osseo appena un mese fa. Aveva 18 anni Jess, e tanta voglia di vivere. Quando le diagnosticarono il cancro le speranze erano pari a 0, troppo avanzata la malattia per sperare di fare qualcosa. Ha lottato, non si è persa d’animo e ha deciso di lasciare un ricordo di sè: una lista delle dieci cosi che importanti da fare.

(continua dopo la foto)



Una lista scritta senza tremolii che ha commosso il web. Dieci punti che sono un vera e propria guida alla felicità. Quella felicità, spesso vanagloriosa, che cerchiamo e ricerchiamo senza renderci conto che tutto quello che ci serve, per essere davvero felici, è nei piccoli momenti di quotidianità che ci circondano.

La lista include il trascorrere del tempo con gli amici e la propria famiglia, tenere un diario, ascoltare e fare musica. Diceva, Jess, che non a tutti è data la possibilità di vivere a lungo e lo aveva accettato chiedendo però di aiutare in suo nome le persone in difficoltà economiche dando loro un po’ di soldi. E il seme piantato sta dando frutto: la sua lista infatti ha spinto gli amici a promuovere una raccolta fondi in sua memoria per aiutare le persone senza casa, come voleva lei. Non si muore mai, fino a quando si è nel cuore di qualcuno.

 

Ti potrebbe interessare anche: “Io e il cancro, è giusto che vi racconti come sto”. Il frontman degli Jarabe De Palo racconta la sua malattia: apre il cuore in una una lettera emozionante indirizzata a tutti i fan