Morire sotto la doccia: il tragico destino di Linda, 14 anni. Tutto a causa di una disattenzione che può capitare a tutti


 

Dramma in Sardegna dove una ragazza di 13 anni appena (ne avrebbe compiuti 14 tra un mese), Linda Marroccu, studentessa al primo anno di superiori, è stata trovata morta dalla madre intorno alle 22 nel bagno della sua abitazione a Escalaplano (un piccolo paese a nord della provincia di Cagliari). Una storia che ha dell’incredibile, con delle dinamiche più legate ad una pellicola cinematografica horror che alla realtà. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della compagnia di Jerzu, guidati dal capitano Giuseppe Merol.

(continua dopo la foto)



A quanto si apprende, ieri sera, la ragazza aveva deciso di fare un bagno e per riscaldare l’ambiente aveva utilizzato una stufa elettrica. Poi, forse per colpa di un malfunzionamento dell’apparecchio o di un guasto all’impianto elettrico che ha causato una dispersione di corrente, la ragazza è rimasta folgorata. La scossa è stata fortissima e la studentessa  è morta in un attimo. La Procura di Cagliari ha disposto degli accertamenti, ha sequestrato i locali dell’abitazione dove è avvenuta la tragedia e ordinato una perizia tecnica per accertare cosa ha mandato in tilt le linee elettriche.

Ti potrebbe interessare anche: “Sono stato mangiato da un cannibale, vedevo il mio sangue grondare”. Il racconto choc di un sopravvissuto: un video da film horror