Sembrava solo una piccola cisti, poi ha iniziato a crescere fino a raggiungere le stesse dimensioni della testa. E la piccola, di appena 4 anni, sembrava destinata alla morte…


 

Un piccola escrescenza, niente di più. Poi, quella piccola ciste dietro la nuca ha cominciato a crescere in maniera anomala fino a diventare delle stesse dimensioni della testa. Così, i genitori di Renu Singh, un bambina indiana di 4 anni, hanno deciso di portarla da un medico. Diagnosi: un cancro di 2,5 Kg nella regione occipitale del cranio. Una massa informe e molliccia di natura benigna ma che, per evitare complicazioni, andava rimossa al più presto.

(continua dopo la foto)



 

 

Un intervento delicato e molto costoso, troppo per le tasche della famiglia che, non perdendosi d’animo, si è rivolta a tutte le autorità di competenza, compreso il ministro dello stato di Uttar Pradesh Akhilesh Yadav che, pubblicamente, ha chiesto aiuto per poter aiutare la piccola. In poche ore il tam tam si è diffuso in rete ed un gara di solidarietà si è scatenata in favore di Renu che, con i soldi raccolti, è stata sottoposta nei giorni scorsi all’intervento di cui aveva bisogno. Secondo quanto riporta il Mirror, l’operazione non è stata certo semplice, la piccola rischiava di restare cieca e anche adesso si trova in osservazione per capire se la massa possa averle causato dei danni cerebrali permanenti ma il peggio sembra alle spalle.

Ti potrebbe interessare anche: “Io e il cancro, è giusto che vi racconti come sto”. Il frontman degli Jarabe De Palo racconta la sua malattia: apre il cuore in una una lettera emozionante indirizzata a tutti i fan